ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Open space per una casa dall'anima in acciaio: il progetto di Massimo Adario

La ristrutturazione di un appartamento a Nepi reinventa l'interno, svuotandolo completamente

“Quando per la prima volta ho visitato la casa da ristrutturare, la delusione nel passare dallo splendore storico della piazza del Duomo a uno spazio interno caotico, nato dall’unione di più abitazioni alla fine dell’Ottocento, è stata forte”.

A raccontarcelo è l’architetto Massimo Adario, autore di questi interni nel centro storico di Nepi, a 60 chilometri da Roma. “Il progetto ha reinventato l’interno, svuotandolo completamente e sviluppando su più livelli un percorso a spirale che si avvolge su un volume sospeso. A partire dal piano terra, con la zona giorno e il giardino, per salire fino allo studio, alle camere e arrivare alla terrazza. Spazio e luminosità sono gli elementi fondanti, un vuoto corrispondente al lucernario taglia la casa inondandola al centro di luce naturale”.  

Dell’edificio originale sono rimasti solo i muri perimetrali, il resto, solaio e tetto compresi, è stato demolito per costruire all’interno una gabbia di acciaio che permettesse la sospensione di tre volumi. La struttura d’acciaio è rivestita da pareti in cartongesso, lastre in pietra di Comiso scanalate con ritmi più o meno accentuati e legno lavorato in modo da dare particolari effetti visivi. Privo di porte e pareti, ogni spazio è funzionale all’altro, così da concedere la massima condivisione e convivialità. Fondamentale il rapporto tra il salone e il giardino, una vetrata a tutta altezza accede alla zona pranzo all’aperto, al giardino e alla piccola piscina realizzata in peperino, pietra del luogo per eccellenza.

Il linguaggio moderno e razionale di Adario è apprezzato in casa e corrisponde alla personalità del padre Aldo, fondatore negli anni ‘60 dell’azienda tipografica d’avanguardia Varigrafica, la cui sede a Nepi è stata progettata da Massimo. Aldo non teme l’innovazione e i cambiamenti, e quando il figlio gli ha proposto uno spazio così poco convenzionale, decisamente complesso da realizzare, ha accettato con entusiasmo. Più esigente la mamma, Ivana, ottima cuoca e splendida padrona di casa, a cui Massimo ha dedicato una cucina professionale e preziosa allo stesso tempo.

Proporre un’estetica decisamente contemporanea che fa apprezzare per contrasto i tempi lenti di un paese ricco di storia. “Da Roma, io e i miei fratelli fuggiamo spesso a Nepi. Questa casa di famiglia è il centro intorno al quale tutti noi ruotiamo. La nostra è la classica storia imprenditoriale italiana, fatta di lavoro di gruppo, intuito, curiosità, volontà di rimettersi costantemente in gioco”. 

www.massimoadario.com

SCOPRI ANCHE:
Open space in una vecchia scuola di Amsterdam
Palazzo storico (ri)visto oggi
Appartamento a Bari come un viaggio in Puglia


di Rosaria Zucconi / 29 Agosto 2016

CORNER

Case collection

[Case]

In tutta privacy

Il restauro intelligente di un piccolo open space a Brooklyn

mini-case

[Case]

Vecchi mosaici e pezzi di design

Il restyling di VillaBlanch per una casa nel Barrio Gotico di Barcellona

restyling

[Case]

La casa che segue il sole

A Miami Beach, il cemento ci porta fino al sole

restyling

[Case]

Atmosfera d’autore

Osare si può: parola di Michel Penneman e di una casa mix&match

casa moderna

[Case]

Curva è bella

Vitor Vilhenadiegna una casa che ha una protagonista inusuale: la curva

Casa moderna

[Case]

Le case più belle di New York

Le più belle case della Grande Mela raccolte in un libro fotografico

libri di design

[Case]

Il Restyling a color palette

A Budapest una ristrutturazione tra classico, contemporaneo e retrò

Restyling

[Case]

Prossima fermata

Una vecchia stazione di campagna diventa casa vacanze

restyling

[Case]

Il guru del vintage di L.A.

Harpel House, Mark Haddawy e un restyling

restyling

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web