ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Una vecchia distilleria si trasforma in casa con una ristrutturazione

Anversa, Belgio: un appartamento “a cerchi” all’interno di un deposito a silos che gioca tutto sul grigio

ristrutturazione-casa-silos-arjaan-de-feyter-anversa
Piet Albert Goethals

Curvy è bello: ecco l’appartamento in un deposito a silo -ora in disuso- di una vecchia distilleria alle porte di Anversa in Belgio

Una ristrutturazione ad Anversa, la città che non smette di stupire. La perla fiamminga nel nord-est del Belgio, è divenuta ormai sinonimo di architettura e design al top e la voglia di “riutilizzo” dei suoi vecchi edifici portuali un’occasione in più per sfoggiare creatività architettonica che pare non esaurirsi. Non a caso il progetto di cui stiamo parlando si trova nella zona decentrata dove l'architetto Arjaan De Feyter è intervenuto su un caratteristico edificio preesistente. Si tratta infatti della completa ristrutturazione di un appartamento costruito in quattro vecchi silos di un'ex distilleria di malto. È proprio all’interno di questa curiosa location riabilitata ad edificio residenziale che si trova questo appartamento destinato ad una coppia con figli. Ma il primo problema da risolvere nella ristrutturazione è stato ovviamente la planimetria: i 200 mq di superficie si trovano infatti al terzo piano distribuiti tra i quattro tubi di cemento dell’ex deposito di grano e collegati da brevi corridoi divenuti in un caso quadrati per ottenere almeno uno spazio con pareti rette.

Ma “tondo è bello” e De Feyter sembra abbracciare totalmente il concetto “curvy” senza farsi impaurire da una struttura così unica. Anzi: tranne una piccola pausa visiva grazie all’inserimento di due pareti che vengono a formare un corridioio tra servizi e studio, il design del resto dell’abitazione si forgia all'interno di queste pareti curve: già nel secondo silo infatti, le pareti diritte spariscono per lasciar spazio ad un ampio living dal quale si passa all’unica zona quadrata che ospita la cucina aperta e la sala da pranzo con affaccio sul canale.

Il terzo silo circolare è occupato da una camera da letto con servizi ricca di armadi componibili con porte di cenere argentata mentre per i controsoffitti si è optato per una soluzione in lastre di travertino. La tavolozza monocromatica degli interni prevede pareti in cemento rifinite con una tecnica di pittura minerale, e pavimenti trattati con lavorazione; il tutto per un effetto di grande calma e serenità. Tutti i dettagli in pietra naturale non sono solo pezzi di arredo ma divengono caratteristiche architettoniche che rgalato atmosfera agli interni, specialmente, come in questo caso, se sono abbinate al legno e ai tanti dettagli in ottone. E non solo: cosa dire allora delle pareti brutaliste e dalle finestre senza cornici: tutto serve per ricordare la vecchia destinazione industriale dell’edificio, aggiungendo un twist elegante e naturale.

Anche l’arredo in legno di quercia scurissimo -che include i tavolini della sala immersi in un’alta moquette, e gli armadi a tutta parete della zona notte- è stato progettato da De Feyter ma questa volta in collaborazione con il designer Tim Vranken. Ovviamente altrettando custom-made è il lungo divano del living che diventa tutt’uno con le pareti curve e direimpettaio di un’ampia tenda posta nel centro della stanza: regala atmosfera ed è perfetta per migliorare l’acustica.

Foto: Jan Liégois

www.arjaandefeyter.be 

LEGGI ANCHE:
Boho-chic per un hotel a Tulum
Design e vintage all'hotel Henriette di Parigi
Arredamento vintage: idee e mobili di design


di Paola Testoni / 1 Novembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

Il senso del luogo

Nirvana Home, una villa di 6.000 mq che va oltre la fisicità

casa moderna

[Case]

Villa Albergoni è in vendita

La casa di Chiamami col tuo nome è sul mercato

Costume

[Case]

Villetta non a schiera

Da York, guida all'emancipazione della casa vittoriana

restyling

[Case]

La Scandinavia a Pechino

Il progetto di Claesson Koivisto Rune per Xian Jiang House

casa moderna

[Case]

A casa tutti bene

Dentro la villa del nuovo film di Gabriele Muccino

Costume

[Case]

Vivere mini ad Hong Kong

Lim+Lu progetta un appartamento da single a colori brillanti

mini case

[Case]

Loft scolastico

Una vecchia scuola di Rotterdam trasformata in residenza

restyling

[Case]

Una casa per tutti

Ownerless House di Vão Arquitetura ad Avaré

Casa moderna

[Case]

L'Ufo di Munch

Snohetta, Bjarne Melgaard e un progetto che fa discutere

progetti

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali