ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

"Lavoro a Milano ma mi rifugio in Toscana": la villa in campagna di Paolo Giachi

Lusso è contrasto nella ristrutturazione di un antico casale toscano firmato dall'architetto fiorentino

00-ristrutturazione-stalla-villa-paolo-giachi

Sulle colline del Chianti senese una vecchia stalla diventa casa da sogno: è Villa Giachi, un rifugio per sfuggire al tran-tran della metropoli. L’ha disegnata Paolo Giachi, che ne è anche il proprietario. Architetto, fiorentino di nascita, milanese di adozione, sin da ragazzino sapeva che il suo destino sarebbe stato quello di costruire: “mi piaceva la figura dell’architetto, è una figura giovane; vivendo a Firenze mi ha sempre affascinato.”

 

 

Dopo la laurea e un’esperienza da Cappellini viene scoperto da Patrizio Bertelli. L’Amministratore delegato del gruppo Prada lo invita a collaborare alla progettazione degli spazi retail del brand in Asia. È il 1996 quando Giachi parte per la Cina, un paese allora diversissimo da come la conosciamo oggi. Costruisce 100 negozi in 5 anni: i suoi spazi per Prada, Miu Miu e Jil Sander aprono i battenti nelle principali metropoli d’oriente.

 

 

“In quegli anni ho mangiato tanta polvere” ricorda; tuttavia questo tour de force frenetico nel mondo del fashion ha dato un forte imprinting al suo approccio progettuale: veloce, preciso e attento alla qualità: “La moda insegna tanto, è avanti, è il settore che investe di più sul futuro dell’architettura e dei materiali con la maggiore attenzione al dettaglio possibile”.

 

 

Ecco allora che dopo un’esperienza ventennale maturata nella realizzazione di spazi che esigono un livello di qualità eguale a quello dei prodotti Made in Italy che devono raccontare, Paolo Giachi si è trovato a fare i conti con il suo cliente più esigente: se stesso.

È nel restyling di un vecchio casale di famiglia sulle colline della Toscana che tradizione e innovazione si incontrano in un crush che genera collisioni e accostamenti inaspettati, perché “Il vero lusso è dato dal contrasto”.

Così Giachi inserisce elementi modernissimi, pezzi di design, e opere di arte contemporanea all’interno di una cornice antica e tradizionale. Restaurata in poco più di un anno Villa Giachi è un progetto in costante work in progress; un pensatoio in cui rifugiarsi in tiepidi weekend primaverili o durante  l’estate immersi nel paesaggio mozzafiato della campagna toscana.

Ma villa Giachi non è l'ultimo progetto dell'architetto. In ottobre infatti è stato inaugurato il suo primo spazio nel cuore di Milano in collaborazione con Riccardo Barthel: STUDIO GIACHI DESIGN, in via Maroncelli 5: un nuovo indirizzo dedicato all’architettura d’interni.

www.paologiachi.it

LEGGI ANCHE:

Da stalla dell'800 a villa contemporanea

Arredamento vintage: idee e mobili di design


di Pietro Terzini / 3 Novembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

Casa vacanze a La Valletta

Il fascino della città maltese in un appartamento da affittare

[Case]

Il senso del luogo

Nirvana Home, una villa di 6.000 mq che va oltre la fisicità

casa moderna

[Case]

Villa Albergoni è in vendita

La casa di Chiamami col tuo nome è sul mercato

Costume

[Case]

Villetta non a schiera

Da York, guida all'emancipazione della casa vittoriana

restyling

[Case]

La Scandinavia a Pechino

Il progetto di Claesson Koivisto Rune per Xian Jiang House

casa moderna

[Case]

A casa tutti bene

Dentro la villa del nuovo film di Gabriele Muccino

Costume

[Case]

Vivere mini ad Hong Kong

Lim+Lu progetta un appartamento da single a colori brillanti

mini case

[Case]

Loft scolastico

Una vecchia scuola di Rotterdam trasformata in residenza

restyling

[Case]

Una casa per tutti

Ownerless House di Vão Arquitetura ad Avaré

Casa moderna

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali