ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Un vecchio casello sul lago di Garda diventa una casa-vacanze

Il progetto di Studio Einzigart propone un'idea di interni contemporanea nel pieno rispetto della storia del territorio

trasformare-vecchio-casello-in-casa-vacanze-lago-di-garda
Courtesy of Studio Einzigart

Da càsel a casa-vacanze: l’area gardesana si arricchisce di un piccolo gioiello resultato di un recupero architettonico e storico dello Studio bolzanino Einzigart

Un progetto di ristrutturazione e recupero storico ha trasformato un antico casello in una casa-vacanze sul Lago di Garda.

Gli architetti di Studio Einzigart hanno sicuramente condotto un studio accurato della storia del territorio e dell’architettura dell’area intorno al lago più esteso del nostro paese prima di affrontare questo progetto che tratta appunto del recupero di un’antica struttura agricola tipica dell’area, il casello, o càsel appunto. Per capire meglio di cosa si tratta dobbiamo ritornare indietro nel tempo quando sul Lago di Garda per secoli c’è stata una fiorente coltivazione e raccolta di agrumi che non solo servivano l’area nord italiana ma che venivano esportati anche nei paesi dell’Europa Centrale.

Gli alberi di limone crescevano su terrazze, chiamate all’epoca cole, dove tra alti pilastri e circondati da mura protettive, potevano giovare del microclima lacunare. Naturalmente però d’inverno le coltivazioni di limoni dovevano essere coperte con strutture di vetro e legno per proteggerle dal freddo che anche in quell’area temperata si faceva sentire. Queste coperture durante l’estate venivano poi nuovamente riposte in un piccolo deposito in muratura, il càsel, appoggiato direttamente alle mura protettive. Piú di 200 di queste limonaie si trovavano attorno il paese di Gargnano e si sono trasformate oggi in ruderi circondati da olivi che sono andati a sostituire le coltivazioni precedenti. Naturalmente le coperture oggi non vengono piú utilizzate e i vecchi caselli si sono trasformate in strutture vuote spesso fatiscenti a causa dell’abbandono in cui versano dopo che le limonaie sono scomparse.

Il progetto di Studio Einzigart interessa proprio uno di questi vecchi edifici rurali. Anche il casél di questa limonaia infatti venne costruito lungo le mura del giardino: a un solo piano, di forma allungata, con tetto a falda singola e parallelo al lago. Anche in questo caso le aperture erano previste solo sui lati corti e verso il limoneto, non interessando all’epoca la vista sul lago, il muro di appoggio veniva costruito nella maniera più robusta possibile senza nessuna apertura. Su questa base si è andato a creare il progetto dell’architetto Veronika Köllensperger che aveva il compito di attuare un riuso dell’edificio come casa vacanze per una famiglia di 4 persone e contemporaneamente reinterpretare la vecchia tradizione architettonica e far rinascere il casel senza intaccare la forma originale. Si è quindi cominciato con un lavoro sugli esterni rinnovando le mura ormai degradate e ricoprendole con intonaco grezzo.

Si è poi passati al tetto che è stato coibentato e ricoperto con le vecchie tegole ripulite e la parte verso nord originalmente aperta è stata chiusa con una vetrata. L’interno rimane invece totalmente aperto con la pendenza del tetto lasciata ben in vista e una pavimentazione a terrazzo alla veneziana perfetta per unire l’interno con il balcone. Gli arredi sono risolti con un unico mobile che sembra galleggiare nello spazio vuoto. Un struttura minimalista e contemporanea che però, grazie al suo materiale, ci riporta alla funzione originale da deposito del casel ed è in grado di unire tutte le funzioni necessarie di un’abitazione: cucina, armadio, ripostiglio e un curioso letto matrimoniale a scomparsa che appare magicamente dalla parte inferiore della struttura lignea. Nell’antico deposito degli attrezzi costruito un tempo come annesso alla casa, sono stati inseriti invece i servizi.

www.einzigart.it

SCOPRI ANCHE:
Un ampliamento che fonde alla perfezione antico e moderno
Casa con vista sul lago


di Paola Testoni / 11 Dicembre 2017

CORNER

Case collection

[Case]

La casa più bella d'Inghilterra

Caring Wood si ispira alle torrette usate un tempo per essiccare il luppolo

Case moderne

[Case]

Postmoderno a Londra

Cosa succede se togli i mattoni e metti il pink millenial

Restyling

[Case]

Minimal a Palazzo Pamphilj

In un palazzo storico di Roma un appartamento dai toni soft

Restyling

[Case]

AAA cercasi appartamento

A Versailles 28 mq diventano una reggia rosa pastello

Mini case

[Case]

Una casa scolpita

Felipe Rodrigues firma in Brasile una casa scultorea e irregolare

Casa moderna

[Case]

Sofisticatezza contemporanea

Il restyling di una casa vittoriana a Melbourne firmato The Stylesmiths

Casa moderna

[Case]

La casa che respira

Un'architettura tropicale per abitare a piedi nudi

Casa moderna

[Case]

Plastica e scultorea

A Sydney una casa in cemento, sorretta da un unico pilastro

casa moderna

[Case]

Volevi la luce?

A Taiwan l’appartamento più luminoso del mondo

Restyling

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web