ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

FontanaArte: dal 1931 un'azienda internazionale

Tra tradizione e innovazione le tappe miliari della celebre azienda di illuminazione che hanno segnato per sempre le luci di design

A fare grande la storia di un’azienda è quel filo sottile, ma resistente, che rispetta, nell’innovazione e nei cambiamenti, la sua identità. Una tenuta, che merita il plauso se la storia si snoda in sedici e più lustri attraversando mutamenti epocali importanti. Tutto questo si può riconoscere a FontanaArte, che ha saputo mantenere fede nel tempo ai principi con cui è nata nel 1931 con Luigi Fontana e Gio Ponti, affiancati da lì a poco dal prolifico estro artigiano di Pietro Chiesa: dare nuove interpretazioni al paesaggio domestico. Dove “nuove” da un lato, significa individuare il connubio fra produzione industriale e artistica, dall’altro tracciare la coerenza dei codici creativi nella qualità e nell’armonia di un’idea non tradizionale del decoro. Adeguata di volta in volta a ciò che si definisce contemporaneo.

Da allora, nell’avvicendamento societario che al vertice ha visto ieri Carlo Guglielmi (1979-2012) e oggi Lauro Buoro, la responsabilità di tenere teso quel filo è passata di mano in mano ai direttori artistici: da Max Ingrand (1954-1967) a Gae Aulenti (1979-1996) fino ad arrivare a Giorgio Biscaro, approdato in FontanaArte nel 2012. Nel mezzo, una lunga schiera di artisti e designer che hanno saputo esprimere, in un’estetica connotante, la funzionalità dell’oggetto illuminante e le potenzialità del vetro nell’arredo. Il tutto sorretto dalla perizia dell’ufficio tecnico interno: un tassello non meno importante della storia, perché ha assicurato continuità nella sperimentazione e nella ricerca di soluzioni al passo con gli sviluppi tecnologici, per assecondare le invenzioni formali e le connessioni fra forma e progetto nonché, il necessario ammodernamento dei più importanti pezzi storici.

Fantasia, gusto, ingegno, originalità hanno composto, in oltre ottant’anni, un catalogo di pezzi la cui realizzazione impeccabile è la vera cifra stilistica. Perché lo stile in FontanaArte non è dato da un linguaggio formale univoco, realizzato al contrario nella varietà, ma dall’espressione. Dalla capacità, cioè, di comunicare pensiero e sentimento. Di un’epoca, di un designer. E, naturalmente, di un materiale: il vetro. Dalla sua fragile duttilità sono nate icone e nuovi archetipi fondati sul classico equilibrio di geometrie o di invenzioni funzionali. In cui la storia scorre nell’impossibilità di fermare il tempo, ma nella speciale attitudine di registrare il rapporto che regola l’evoluzione delle cose, come sa fare ogni lampada e oggetto FontanaArte. Riuscendo così a essere vicendevolmente, eredità della memoria collettiva e novità del presente.

La comunicazione ha una sua naturale funzione nell’uso sapiente della grafica. Studiata sempre da assi del settore – da Pierluigi Cerri a Lorenzo Butti – contraddistingue gli strumenti pubblicitari dell’azienda radicata a Corsico e diffusa nel mondo attraverso una lunga lista di shop in shop e due principali flagship store. A Milano, in corso Monforte, nel cuore del quadrilatero conteso fra moda e design. E a New York, a Soho, nell’atmosfera industriale del secolo scorso di Green Street, dove sembra di ricordare la premessa delle origini di FontanaArte, avviata come ditta individuale nel 1881 da un Luigi Fontana appena ventisettenne. Una lunga carriera di successi, coronata nel 1988, a distanza di un secolo, dal Compasso d’Oro ADI, ma soprattutto riconosciuta nel quotidiano, come pezzo di storia del design che è entrato nelle case italiane e non, insegnando a comprendere l’essenza creativa degli oggetti.

www.fontanaarte.com

SCOPRI ANCHE:

Le lampade di design di FontanaArte: dalle collezioni storiche ai nuovi modelli
Cristalli d'arte e design
Un catalogo di icone
Luci su misura


FontanaArte collection

[FontanaArte]

Fra passato e futuro

Le lampade di design di FontanaArte: dai maestri ai giovani talenti

Design

[FontanaArte]

Intervista a Giorgio Biscaro

La parola all'art director di FontanaArte

Design

[FontanaArte]

Luci su misura

FontanaArte e il custom made: le collaborazioni con i grandi studi internazionali di architettura

Design

[FontanaArte]

Cristalli d’arte e design

FontanaArte e le lavorazioni nobili del vetro: stile e manifattura artigianale dal 1931

Design

[FontanaArte]

Un catalogo di icone

Dal vetro ai pezzi di culto del disegno industriale, gli evergreen dell’azienda milanese

Design

[FontanaArte]

FontanaArte: la luce dal 1931

Tra tradizione e innovazione la storia tutta italiana della celebre azienda di illuminazione

Design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web