ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Mix di design per gli arredi della collezione Brick di Gervasoni

Mobili che mescolano suggestioni asiatiche, influenze nordiche e materiali di derivazione industriale. Nel segno di Paola Navone

Mixare pezzi di design di stili, suggestioni e materiali diversi è un 'attitudine che contraddistingue il lavoro di Paola Navone, art director di Gervasoni. La curiosità perlei è un volano di creatività. I suoi viaggi, le cose che ha scoperto e le sono più piaciute finiscono sempre per entrare con grande naturalezza nei suoi progetti e nei sui arredi. È la sua cifra stilistica, quello che le permette di essere sempre riconoscibile anche quando le ispirazioni vengono da mondi lontanissimi come nel caso della collezione Brick.

Presentata a Parigi nel 2013 in occasione di Maison&Objet, nasce come nuova linea di imbottiti per allargare poi il campo a una serie di arredi che mixano suggestioni asiatiche, influenze nordiche e materiali da atmosfere industriali.

Tutto è iniziato con una serie di divani e poltrone completata dal letto Brick 80 E. Caratteristiche della collezione: totale sfoderabilità e leggerezza dei tessuti. Successivamente è arrivata una famiglia di contenitori declinata in cinque varianti, con struttura in noce canaletto e ante con rivestimento tessile trapuntato, coordinato con i tessuti degli imbottiti. Poi è arrivata l’ispirazione dal Sud Est asiatico e sono comparsi i suggestivi tavoli Brick 32, 33 e 34 con la sorprendente base in tronco di wrightia scortecciato e intagliato a mano, e piani in lamiera di ferro.

Ispirazione etnica anche per gli intrecci  in pergamena rigida delle sedie Brick 23,  tesi su una leggerissima struttura in tubolare d’acciaio di sapore industriale. Un contrasto efficace, tanto quello prodotto dal tavolo Brick 133, che mixa l’alluminio lucidato della base con piani in legno o marmo.

Atmosfere decisamente più nordiche per le forme avvolgenti delle sedie Brick 221 e 223 e per le linee organiche dei tavoli Brick 247 e 24. Possono avere il piano in marmo di Carrara, in legno massello o in Green Bell, una speciale graniglia ecosostenibile.

Con Brick 79, Gervasoni mette in catalogo un nuovo letto, caratterizzato da una testata con imbottitura capitonné che riprende le ante dei contenitori Brick 63.

Nel 2015 altre novità: la  sedia a dondolo Brick 307, lo sgabello alto da bar Brick 228, e l’elegante panca “dining” Brick 215 reinterpretano le linee degli arredi anni ’50 dando luogo a living sofisticati e a dining informali.

http://www.gervasoni1882.it/it


GERVASONI collection

[GERVASONI]

Le collezioni Letti&Co

La zona notte interpretata attraverso il segno contemporaneo di Gervasoni

Design

[GERVASONI]

Gli arredi multitasking InOut

La collezione di Gervasoni creata sia per il living sia per il giardino

Design

[GERVASONI]

Ghost: non convenzionale

Pezzi cult: la famiglia di imbottiti firmata dalla designer Paola Navone

Design

[GERVASONI]

L'universo contract

L'ospitalità secondo Gervasoni. Per sentirsi a casa anche in viaggio

Design

[GERVASONI]

Il mix della collezione Brick

Mobili di design che mescolano suggestioni asiatiche e influenze nordiche

Design

[GERVASONI]

Una storia lunga 133 anni

Intervista ai fratelli Giovanni e Michele Gervasoni

Design

[GERVASONI]

L'avventura Gervasoni

Il brand italiano che con il suo design ha attraversato 3 generazioni

Design

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web