ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

4 cocktail d’autore per l’estate

Designer e bartender insieme per 4 ricette superfresche e di grande effetto da servire durante gli aperitivi estivi

4-cocktail-leggeri-bartender-designer
Pinch Food

D’estate il lusso di bere durante il giorno non è più relegato solo alla domenica: gli alcolici a basso tasso di alcool, magari miscelati a succhi e frullati, diventano un piacevole accompagnamento per tutta la settimana. Oltre ad essere sempre più leggeri, i cocktail sono anche sempre più belli e si rivolgono ad un pubblico attento sia al gusto che all’aspetto, tanto che quella della mixology è ormai riconosciuta come un’arte a tutti gli effetti.

Per accompagnare i vostri aperitivi estivi abbiamo shakerato anche noi bartender e designer e abbiamo preparato insieme a loro quattro ricette, complete di serving suggestion. Eccole qui.

La prima coppia di cocktail nasce dalla collaborazione tra WE R FOOD - progetto di catering “open source”, che collabora con creativi del mondo del design e delle arti visive all’insegna di un’esperienza tailor-made – e Mag Cafè –­ cocktail bar del naviglio milanese dai suoi mobili antichi, molti dei quali recuperati da un’antica farmacia argentina.

Marianna Di Leo, special guest del Mag Cafè per questo progetto ha scelto di ispirarsi ai distillati Farmily: "Un nuovo progetto, una serie di nuovi distillati che sbocciano ogni primavera. Influenze e profumi che arrivano da tutto il mondo...2016 mediterraneo...2017 Asiatico. Con Farmily raccolto 2017 abbiamo voluto creare un viaggio fantastico sulle orme di Marco Polo, ripercorrendo le vie della seta. La base è un distillato di melassa di canna da zucchero; le spezie utilizzate sono principalmente Artemisia e Lime Kaffir, Macis, Genziana, Zenzero, Chiodi di garofano e China” spiegano dal Mag Flavio Angiolillo e Marco Russo.

Il calice arriva da Amsterdam e lo styling, curato da Studio Milo, gioca con il “doppio”

Farmily Sour

50ml farmily 2016

30ml succo di limone

15ml sciroppo di rosa e brioches

15ml albume

Tecnica: Shake 

Farmily Manhattan

40ml farmily 2017

40ml cinzano 1757

3,75ml gomma arabica

2 gocce alchemia bitter

Tecnica: Stir

Foto: Ingrid Taro

Per la terza ricetta siamo volati a New York, e ci siamo fatti aiutare da Pinch Food, società di catering fondata dal dal duo di chef/designer Bob Spiegel e TJ Girard che lavora sul tema della rivisitazione creativa e coinvolgente dell'esperienza culinaria, con risultati come Twist, mobile bar on the road che potete incontrare per le strade della Grande Mela (leggi anche → C’è un mobile bar che viaggia per Manhattan).

TWIST by Pinch -- Hibiscus Pour-Over Cocktail 

60 ml. infuso di verbena odorosa e erba della pampas

22 ml succo di lime fresco

22 ml sciroppo di miele

Aggiungere i fiori di ibisco essicati

Guarnire con i fiori e…assaggiare!

Per l’ultimo torniamo a Milano e ci tuffiamo nel tempio dei cocktail cittadini, il Bar Basso, il nome da ringraziare ogni volta che si beve un Negroni Sbagliato: un essenza della milanesità che, nonostante dagli anni ’80 in poi sia diventato IL bar dei designer, ha mantenuto i suoi arredi originali in stile anni ’50, che continuano a far sentire a casa le signore che si ritrovano qui per il the, gli studenti del poco distante Politecnico, e tutta la variegata fauna che popola i bar di una grande città (leggi anche → Perché i designer vanno al bar basso?).

Qui incontriamo Jacopo Foggini, il “designer del metacrilato”: nelle sue mani quello che conosciamo come catarifrangente delle auto diventa lampada, sedia, gioco di luce e scenografia, tra il design industriale e l’opera d’arte.

Dalle mani di Maurizio Stocchetto nasce così il Foggini, a fare triade con Bellini e Rossini, con cui condivide lo champagne e la purea di frutta, servito in un bicchiere Castello dallo stelo lungo.

Foggini

7 decimi di champagne

3 decimi di pera frullata

1 cucchiaino da caffè di grappa Williams

1 scaglia di parmigiano

Versare lo champagne in un bicchiere (a cui avremo prima aggiunto un cubetto di ghiaccio), aggiungere la pera frullata e rinforzata con la grappa. Decorare con la scaglia di parmigiano.


di Carlotta Marelli / 21 Maggio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Non è solo una sedia di plastica

Ray e Charles Eames el'invezione di un'icona del design del XX secolo

Oggetti di design

[Design]

L'armadio dei sogni

Classico o moderno? I nostri sei preferiti per la camera da letto

Arredi di design

[Design]

Cuba is...

120 immagini per scoprire un'isola che cambia

mostre

[Design]

Artissima & Co.

Annessi e connessi alla fiera di arte contemporanea più importante d'Italia

fiere

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web