ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

5 profili Instagram da seguire se ami viaggiare

Location mozzafiato immortalate in fotografie bellissime realizzate da 5 travel blogger che hanno fatto del viaggio la propria vita.

5-profili-instagram-da-seguire-travel-bloggers-viaggi
GettyImages

Se fin dai primordi della civiltà il viaggio è sempre stato una necessità imprescindibile per l’uomo e la sua formazione, tanto da diventare metafora stessa dell’esistenza, altrettanto lo è il bisogno di comunicare e condividere.

Quando poi, alla passione per il viaggio vero e proprio, quello che esula dalla prassi turistica e vacanziera, si uniscono competenza fotografica e abilità di storytelling, ecco che il risultato sono appassionanti travel blog che costituiscono vere e proprie pagine di diario pubbliche, album di ricordi in fieri che oltre all’indiscutibile abilità fotografica raccontano molto dell’approccio al viaggio del loro creatore.

Inevitabile quindi che negli ultimi anni, durante i quali la fotografia, espressione più diretta e immediata di sé, è diventata il vettore primario del social sharing, i blog di viaggio siano approdati con successo alla piattaforma fotografica più diffusa al mondo: Instagram.

Sono centinaia i travel blogger che oltre al proprio sito ufficiale gestiscono un account Instagram che spesso finisce per invogliare centinaia di migliaia, quando non addirittura milioni, di followers a seguire le loro avventure in giro per il mondo, attraverso scatti sorprendenti, dai colori vividi e dalla composizione impeccabile, che tecnicamente hanno poco da invidiare ai più classici – e cartacei – reportage di viaggio.

Abbiamo selezionato per voi 5 profili Instagram da seguire di altrettanti seguitissimi travel blogger, ognuno con la propria storia, il proprio stile fotografico, ma tutti accomunati dall’innegabile bellezza delle loro fotografie.

 

 

Una foto pubblicata da ChrisBurkard (@chrisburkard) in data:

Da un trentenne nato e cresciuto in California ci si aspetterebbe sì la passione per il surf, ma sulle spiagge soleggiate della West Coast, tra coetanei biondi e abbronzati, birre e camicie hawayane. Invece Chris Burkard, esperto esploratore e fotografo autodidatta, oltre che art director, autore e speaker radiofonico, predilige le zone più fredde del globo per la caccia alle onde: oltre venti viaggi in Islanda, Norvegia e Russia, ma anche Cuba, Nuova Zelanda, India e Italia. Inoltre, ha recentemente collaborato con il regista Ben Weiland e un gruppo di audaci surfisti alla realizzazione di un film-documentario sulla ricerca dell’onda perfetta nelle più remote terre del Nord. E tutto durante la peggior tempesta di neve degli ultimi 25 anni in Islanda.

Le sue splendide fotografie, che solo su Instagram gli sono valse oltre due milioni e duecentomila followers, sono realizzate prevalentemente con luce naturale, hanno colori estremamente vividi e di frequente una forte presenza umana (spesso impegnata a fare surf o comunque a tuffarsi in acqua gelide) che Burkard spera serva sia a sensibilizzare le persone sulla conservazione del patrimonio naturale sia ad invogliarle a visitare senza timore posti altrettanto selvaggi.

 

 

Una foto pubblicata da tiffany nguyen (@tiffpenguin) in data:

Sempre dalla California, da Los Angeles in questo caso, arriva Tiffany Nguyen, un’affermata dentista che ha trovato il modo di conciliare la cura dei suoi pazienti con l’amore per l’avventura (e per la fotografia): almeno una volta al mese, grazie anche al padre che gestisce lo studio dentistico di famiglia e supporta in pieno la passione della figlia, Tiffany prende il suo zaino, la sua macchina fotografica, un paio di ottiche e un treppiede, e si concede qualche giorno di campeggio, trekking e kayak per lo più lungo tutta la costa occidentale degli Stati Uniti.

Le sue fotografie, estremamente definite, patinate e curate nel dettaglio, seguite ogni giorno su Instagram da circa 257.000 persone, raccontano infatti per lo più della sua passione per la montagna e, quando nello scatto è presente anche lei, lo è in piccolissime dimensioni e quasi sempre di spalle, in modo da far risaltare ancora di più la maestosità del panorama.

 

Liz Carlson è un’altra giovane americana che, appassionata di viaggi da quando aveva 16 anni, ha vissuto qualche anno in Spagna prima di trasferirsi, circa tre anni fa, in Nuova Zelanda. Aver trascorso gli ultimi dieci anni viaggiando per oltre quaranta Paesi non ha spento il suo entusiasmo, al contrario, ha semmai stimolato in lei la curiosità di conoscere più a fondo quei posti. Oltre al suo account Instagram, che conta oltre 170.000 followers, la Carlson da sei anni cura anche un blog, Young Adventuress, dove raccoglie fotografie, aneddoti e pensieri personali. Molto più personali sono anche le sue fotografie, dove troviamo spesso dettagli peculiari, oppure lei stessa ritratta in primo piano e sorridente, nelle località più disparate e con gli animali e i cibi più esotici.

 

 

Per i primi ventinove anni della sua vita, Matthew Karsten non aveva mai viaggiato.

7 anni fa decide di volere più avventura di quella garantita dal suo lavoro di organizzatore di eventi e fotografo free lance, così inizia a risparmiare, abbandona l’attività e nel giro di un anno è in Guatemala, solo con un bagaglio a mano, giacché la compagnia aerea aveva smarrito la sua valigia, e senza alcun piano effettivo. Ma non gli ci è voluto molto per appassionarsi a quella vita avventurosa fatta di escursioni nella giungla, improbabili ostelli, chiacchiere con sconosciuti e pasti inaspettati nei mercati locali, e l’anno sabbatico che aveva preventivato si è trasformato in un’occupazione a tempo pieno come blogger di viaggi. Oltre ad ExpertVagabond, Matt ha un canale YouTube e un account Instagram che supera i 100.000 followers, dove raccoglie scatti, luminosi e coloratissimi, dalla penisola dello Yucatan all’Afghanistan: tantissime le persone ritratte, i selfie, i momenti più divertenti, i dettagli folkloristici, spesso metainquadrature dal suo iPhone, quasi a sottolineare l’importanza dei social media nella forma di comunicazione che ha scelto.

 

Una foto pubblicata da Kristin Addis (@bemytravelmuse) in data:

Come Matt, anche Kristin Addis aveva una laurea in economia e un lavoro stabile come bancaria e broker a Newport Beach – sì, anche lei proviene dal sud della California.

Non aveva alcun fondo fiduciario né si era mai considerata particolarmente avventurosa, eppure nel 2012 decide di lasciare tutto e di intraprendere un viaggio da sola. Da allora ha attraversato la Cina in autostop, ha scalato alcune delle montagne più alte del mondo, ha partecipato ad un safari di oltre 35 giorni in Africa, fatto profonde immersioni, vissuto in un monastero buddista e fatto trekking per due mesi in Patagonia. Con il suo blog, Be My Travel Muse, e con il suo profilo Instagram, che al momento conta più di 80.000 followers, Kristin spera di essere d’ispirazione soprattutto per le donne: quasi sempre presente nelle sue foto, la vediamo integrarsi perfettamente nell’ambiente circostante e divertirsi non poco, a riprova del fatto che non è così pericoloso per una donna girare il mondo in solitaria.

SCOPRI ALTRI PROFILI INSTAGRAM DA SEGUIRE:

10 illustratori da seguire su Instagram
10 gallerie di design da seguire su Instagram
10 architetti da seguire su Instagram


di Lia Morreale / 17 Gennaio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Non è solo una sedia di plastica

Ray e Charles Eames el'invezione di un'icona del design del XX secolo

Oggetti di design

[Design]

L'armadio dei sogni

Classico o moderno? I nostri sei preferiti per la camera da letto

Arredi di design

[Design]

Cuba is...

120 immagini per scoprire un'isola che cambia

mostre

[Design]

Artissima & Co.

Annessi e connessi alla fiera di arte contemporanea più importante d'Italia

fiere

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web