ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Quanti colori ha il mare? Almeno 50. Parola di Mathieu Lehanneur

A Parigi, da Christie's Paris la mostra 50 Seas del designer francese da sempre attento all'ambiente

00-50 seas
Felipe Ribon

La mostra 50 Seas di Mathieu Lehanneur. Da Christie's Paris

Fino al 2 febbraio chi si trovi a Parigi ha un'ottima occasione per visitare Christie's Paris, location parigina della celebre casa d'aste inglese in Avenue Matignon 9: la mostra 50 Seas di Mathieu Lehanneur, esposizione che consacra il designer francese, salito alla ribalta con progetti caratterizzati dall'impegno sociale e dall'attenzione per l'ambiente, come uno degli artisti più quotati della scena contemporanea, rappresentato da gallerie importanti come la Carpenters Workshop Gallery.

tutte le foto: Felipe Ribon

A lui, e al suo ultimo lavoro, che comunque è un progetto di sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento delle acque, è dedicato il primo piano di quello che si presenta come un vero e proprio museo dove però i pezzi esposti sono in vendita. In questo caso: 50 declinazioni di un'unica forte idea, tradotta in esemplari unici, che poi è lo spin off delle installazioni Liquid Marble o Ocean Memories, già esposte a Londra, a New York e Milano, basate sulla suggestione dell'effetto liquido ricreato su superfici marmoree di grande dimensioni.

I 50 pezzi in mostra, 50 piatti allestiti in serie in base alle differenti tonalità di colore su pareti bianche come la pagine di un quaderno, sono il risultato finale di una complessa ricognizione geografica e fotografica applicata ad altrettanti punti sulla superficie marina del globo grazie all'uso dei satelliti dell’agenzia Planet Observateur.

La campionatura, tutta incentrata sui moti ondosi e sulle variazioni cromatiche che spaziano dal verde chiaro al blu profondo, ha dato vita a manufatti smaltati che riproducono il movimento dell'acqua del mare e l'esatto colore di quel particolare pezzo di mondo.

Ogni esemplare, frutto dell'incontro tra software 3D, stampi complessi e rifiniture artigianali, è a suo modo unico perché riflette come in un'istantanea la specificità dell'ambiente riprodotto, documentata dalle coordinate GPS e dai nomi delle località.

Per Lehanneur le 50 opere realizzate sono rappresentazioni fisiche dei mari. “Di sicuro, tra 10 o 20 anni, o forse meno – sostiene il designer - questi colori cambieranno a causa dell’inquinamento e dell’impatto dell’umanità sugli oceani”.

 

www.mathieulehanneur.fr


di Laura Arrighi / 24 Gennaio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

[Design]

L'altro volto della Liguria

Lontano dalle spiagge alla scoperta di borghi antichi

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web