ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

6 designer da seguire su Instagram perché non fanno (solo) marketing

Chi ha fatto dell'estetica il proprio lavoro nelle foto esprime la ricerca di uno stile e il desiderio di raccontarsi

6-designer-da-seguire-instagram-philippe-starck

Philippe Starck ha appena lanciato i suoi nuovi profili Facebook e Instagram: aggiornamenti in tempo reale sul suo lavoro, dietro le quinte ed immagini esclusive personalmente scattate dal designer francese sotto l’hashtag #spottedbystarck,

Un tema interessante, quello del rapporto tra Instagram e i designer.

Se è vero che la passione per i social network non risparmia nessuno, persone comuni come molto note, certamente progettisti e architetti non fanno eccezione. Rispetto a piattaforme come Facebook, Twitter – e maggiormente diffusa di Snapchat, Periscope o Tumblr, almeno tra l’utenza meno giovane –, Instagram offre però un’interazione più personale e immediata, soprattutto per chi ha fatto dell’estetica della comunicazione visiva il proprio lavoro: non è difficile ritrovare negli scatti rubati alla quotidianità, nei grafismi di certi dettagli, nelle scelte di inquadratura dei paesaggi la ricerca di uno stile e il desiderio di raccontarsi – e non necessariamente per esigenze di marketing.

Foto dal profilo Instagram di Philippe Starck

Philippe Starck ha lanciato da appena tre settimane i suoi nuovi profili Facebook e Instagram, che contengono aggiornamenti in tempo reale sul suo lavoro, dietro le quinte ed immagini esclusive personalmente scattate dal designer francese sotto l’hashtag #spottedbystarck, dettagli spesso ravvicinati realizzati però come pezzi di puzzle che si compongono sul display. Ricordi del passato e omaggi ad opere di amici consentono uno scambio costante con i suoi follower, che infatti non fanno mancare commenti, apprezzamenti e link.

Foto dal profilo Instagram di Tom Dixon

Anche Tom Dixon, poliedrico designer che ha iniziato con il recupero di rottami e ha finito per diventare direttore artistico di Habitat, una delle più grandi aziende di arredamento britanniche, appassionandosi poi ad ogni aspetto del processo produttivo, ha da poco aperto un profilo Facebook ed è attivissimo su Instagram, dove in questi giorni ha dato inizio ad una collaborazione con Ryan Chetiyawardana, aka Mr Lyan, pluripremiato bartender del Dandelyan, il bar del luxury hotel Mondrian London di cui lo stesso Dixon ha curato la direzione creativa: per una settimana, sul suo profilo Instagram sono stati presentati sette cocktail d’eccezione, uno al giorno, rivisitati da Mr Lyan e serviti in sette diversi bicchieri dello stesso Dixon (leggi anche → I bicchieri di Tom Dixon con 7 cocktail da scoprire su Instagram).

Foto dal profilo Instagram di Fabio Novembre

L’architetto e designer salentino Fabio Novembre è da tempo estremamente attivo su Instagram, con un profilo professionale e uno personale, seguitissimo, da cui amici ed estimatori hanno accesso ai suoi spazi più privati, a stralci della sua quotidianità con moglie, figlie e nipoti, dettagli delle sue creazioni, scorci che hanno attratto la sua attenzione o ancora autoscatti con personaggi di cui ammira il lavoro, come Stefan Sagmeister, tra i più importanti graphic designer contemporanei, o il re del denim Adriano Goldschmied, o ancora l’icona del product design finlandese Eero Aarnio.

Foto dal profilo Instagram di Jacopo Foggini

Ancora più attivo Jacopo Foggini, dal cui profilo Instagram emerge in pieno la personalità scanzonata oltre all’amore per il metacrilato (#metacrylateismypassion): moltissime fotografie e video di momenti quotidiani, delle feste con amici (indimenticabile il supereroe démodé, Superato) e delle fasi di lavorazione delle sue opere, fino a particolari della sua ultima collezione di lampadari – la Brilli – realizzata in occasione del Salone del Mobile del 2014.

Foto dal profilo Instagram di Patricia Urquiola

Patricia Urquiola, rinomata designer spagnola della scuola di Castiglioni, Bettinelli e Magistretti,ha aperto da circa un anno e mezzo un profilo Instagram che conta decine di migliaia di follower. Oltre a mostrarci accenni della sua vita privata, bozzetti del suo lavoro e dettagli di spazi e personaggi che l’hanno ispirata, da fotografie di Jean Cocteau a graffiti su palazzi di Williamsburg, ha di recente tenuto un seguitissimo diario fotografico del suo viaggio compiuto tra i ghiacci del Polo Nord.

Foto dal profilo Instagram di Alessandra Branca

Immediato ritrovare lo stile personale di Alessandra Branca anche nelle immagini del suo profilo Instagram: la pulizia dei dettagli e il cromatismo impeccabile di ogni fotografia si alternano a frasi motivazionali e simboli pop e si uniscono spesso alla riscoperta un po’ nostalgica delle sue origini romane, in modo che anche i sanpietrini della sua città diventino un pattern antico metallizzato.

SCOPRI ANCHE:
10 profili di design da seguire su Instagram
10 architetti da seguire su Instagram
10 illustratori da seguire su Instagram


di Lia Morreale / 10 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Una vetrina per il tempo

Una pendola icona rinasce in un corpo trasparente e contemporaneo

Natale

[Design]

Think Pink

Le surreali Porsche rosa di Chris Labrooy a Palm Spring

installazioni

[Design]

Marble passion

10 proposte celebrano il materiale evergreen per eccellenza

accessori di design

[Design]

Suda e ti dirò chi sei

Un cerotto multiuso per sportivi che monitora l'idratazione

tecnologia

[Design]

Dirotta su Cuba

Fermento culturale e antichi spiriti da scoprire nell'isola caraibica

itinerari

[Design]

Hanoi vista dall'alto

Le colorate fotografie degli ambulanti vietnamiti in bicicletta

Itinerari

[Design]

Nuove frontiere dell’arte

Groviglio di pixel per l’arte virtuale di Miguel Chevalier

mostre

[Design]

Chilling in New York

Un’installazione temporanea invita al relax nella grande mela

installazioni

[Design]

Design Museum, la prima

Una mostra dal titolo Fear and Love inaugura in Kensington High Street

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web