ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Da Fornasetti a Mendini, le 9 biciclette di design che omaggiano il ciclismo italiano

Campari, da sempre legato al mondo dello sport e protagonista della storia del costume italiano, presenta a Milano la mostra “Bike Passion”

9-biciclette-mostra-campari-bike-passion

Cinelli Supercorsa by Barnaba Fornasetti, tra le biciclette d’autore esposte nella mostra “Bike Passion - Dagli Album Campari una storia a due ruote” alla Galleria Campari a Milano. Di questa Supercorsa ne esistono solo 4 esemplari al mondo. Foto di: Francesco Radino

La bicicletta, tra un Campari, un tocco d’arte e un tuffo nella storia!                                                                                                                         

Il re dell’aperitivo italiano apre i propri archivi dedicati al suo legame con la storia del ciclismo: a Milano, presso la Galleria Campari, nel quartier generale di Sesto San Giovanni, presenta la mostra “Bike Passion - Dagli Album Campari una storia a due ruote”. 

Come su una strada, “si pedala” tra fotografie d’epoca, grafiche pubblicitarie originali ed edizioni uniche di biciclette Cinelli.

Si rivivono le tappe del ciclismo italiano, dagli anni 30 agli anni 60, quando Campari era sponsor - e appassionato compagno - delle imprese del Giro d’Italia, ai tempi di Coppi, Girardengo, Gaul e Magni.      

“L’azienda – dice Paolo Cavallo, Direttore di Galleria Campari - ha sempre dimostrato una forte attenzione ai fatti di costume. Precorrendo i tempi, Davide Campari, figlio del fondatore, introduce nelle campagne pubblicitarie lo sport: già nel primo manifesto della fine dell’800 è presente la bicicletta come elemento di modernità che guarda al futuro. Per accrescere la popolarità dei suoi prodotti, Campari diventa partner della corsa ciclistica più importante d’Italia, e le sue famose cassette promozionali sono premio ambito per i vincitori”.

Rampichino Cinelli by Alessandro Mendini, dai tempi del Gruppo Alchimia amico di Antonio Colombo, Presidente Cinelli e grande collezionista e appassionato d'arte e design. Foto di: Francesco Radino

“Duchamp con la ruota di bicicletta ha rivoluzionato l’arte e non c’è artista al mondo che non si sia espresso con la bicicletta. La bicicletta è il manufatto più frequentato dell’arte”, dice Antonio Colombo, fondatore dell’omonima Galleria d’arte contemporanea a Milano e Presidenti di Cinelli, leader nel mondo delle 2 ruote.

In mostra, così, anche 9 biciclette Cinelli, pezzi d’autore contemporanei tra arte e design: idee firmate da Alchymia, Alberto Biagetti, Sergio Calatroni, Death Spray, Barnaba Fornasetti, Stevie Gee, Max Lamb, Barry McGee, Alessandro Mendini. 

Cinelli Gazzetta personalizzata da Alberto Biagetti nel 2015. Foto di: Francesco Radino

“Tra le foto d’epoca troviamo Cino Cinelli, immortalato negli scatti in bianco e nero con una cassetta di prodotti Campari, premio al vincitore di tappa”, dice Cavallo di Galleria Campari, ricordando il lungo legame tra le due aziende, entrambe da sempre aperte al mondo dell'arte e del design e lungimiranti nella loro identità.

"L’intelligenza Campari risiede nel modo in cui l’azienda ha sempre inteso la politica del messaggio e si è aperta ai più nuovi e inediti linguaggi pubblicitari. Il sodalizio per esempio tra Davide Campari e Fortunato Depero ne rappresenta un evidente esempio. La pubblicità di Campari, non vincolata da intenti puramente funzionali, è la dimostrazione della fusione tra spirito imprenditoriale d’avanguardia e messaggio artistico", conclude Cavallo.  

Bozzetto pubblicitario di Franz Marangolo (Milano, 1912 - 1995) noto illustratore milanese, che negli anni 60 realizza per Campari svariate campagne, dallo stile giocoso e spensierato di quel decennio. @Courtesy Galleria Campari  

"Bike Passion - Dagli Album Campari una storia a due ruote”, progetto espositivo di Marina Mojana e Fabrizio Confalonieri. Foto di: Francesco Radino   

Bike Passion – Dagli Album Campari una storia  a due ruote

Galleria Campari, sede Gruppo Campari
viale Gramsci 161, Sesto San Giovanni Milano

Proroga - per entusiasmo di pubblico e critica - fino al 24 settembre 2017

www.campari.com

cinelli.it


di Caterina Lunghi / 7 Luglio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Cuba is...

120 immagini per scoprire un'isola che cambia

mostre

[Design]

Artissima & Co.

Annessi e connessi alla fiera di arte contemporanea più importante d'Italia

fiere

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web