ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Al via Design Miami 2014

Il primo giorno della fiera a 10 anni dal lancio. Peter Marino premiato come Design Visionary

Doppio anniversario a Miami: mentre Miami Beach si prepara a festeggiare nel 2015 i suoi 100 anni dalla fondazione, Design Miami celebra i suoi primi 10 e affida la direzione a Rodman Primack. "Dopo l'esperienza con due donne che ci hanno abbandonato (Ambra Medda e Marianne Goebl, ndr), ora tentiamo con un uomo", scherza Craig Robins, cui si deve la nascita del Design District, durante la conferenza stampa alla presenza di Marina Abramovic venuta a promuovere la sua fondazione, il MAI, Marina Abramovic Institute for Performing Art di Hudson e Peter Marino, premiato come Design Visionary dell'anno (suo il padiglione tutto pelle nera e borchie allestito all'interno).

35 le gallerie presenti sino al 7/12 e selezionate tra centinaia di application, cresciute nel tempo nel numero e nella geografia (dall'Europa agli States, all'Africa al Medio Oriente) dal nucleo storico delle fondatrici, come la francese di Patrick Seguin o l'italiana Nilufar con proposte storiche di nicchia (La chambre universitaire di Charlotte Perriand, Le Corbusier e Jean Prouvé) per la prima, Ettore Sottsass e Memphis da Koenig & Clinton and Joe Sheftel Gallery e pezzi di ricerca (i masterpieces di Studio Job da Carpenters Workshop Gallery o le creazioni di Ted Noten da Ornamentum di New York).

Come presenze speciali, un inno alla magia della natura: Ephemera di mischer'traxler per Perrier-Jouet, un lungo tavolo di legno animato da specie botaniche particolari che crescono davanti agli occhi dell'osservatore e specchi digitali di piante rampicanti che si dissolvono se ci si avvicina troppo. Attenzione, sembrano dire: don't touch me!

Anche l'architetto visionario Jeanne Gang con il filmmaker e fotografo naturalista James Balog grazie a Swarovski riportano il focus sull'ambiente con Thinning Ice, un'installazione spettacolare sul tema della riduzione della calotta polare. Una Roman Lounge è invece la sofisticata proposta di Dimorestudio per Fendi, mentre un'altra firma italiana, quella di Vincenzo de Cotiis stupisce con Dechainements per Carwan Gallery, ispirati da un viaggio a Beirut.

Sempre a Miami Beach, il Bass Museum rende omaggio alla star dell'anno con la personale One Way: Peter Marino (fino al 3/5/2015), mentre per i design addict ha aperto le porte un nuovo design hotel, The Miami Beach Edition al 2901 di Collins Avenue, secondo il concept di Ian Schrager che presenta il ristorante (con mercato) di Jean-Georges, un night-club ispirato allo Studio 54, bowling, una pista  da pattinaggio su ghiaccio e molto altro.

Info:
http://miami2014.designmiami.com
www.miamibeach100.com
http://jonathanmuecke.com
www.perrier-jouet.com
www.swarovskigroup.com
www.bassmuseum.com
http://www.editionhotels.com/miami-beach
www.petermarinoarchitect.com


di Laura Maggi / 4 Dicembre 2014

CORNER

Design collection

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

[Design]

Cartoleria zen

Quando gli accessori da ufficio sono anche belli

accessori di design

[Design]

Una mostra ibrida

Arte e scienza insieme? Si può, parola di Marino Golinelli

musei

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web