ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Design is a state of mind

La mostra londinese curata da Martino Gamper

"Il design è uno stato mentale", così esordisce il titolo, tradotto, della mostra curata da Martino Gamper che avrà luogo tra le mura ondulate della Serpentine Sackler Gallery.

Per la seconda volta nella storia della Galleria, la Serpentine invita un noto designer italiano a curare una mostra innovativa sul tema del design contemporaneo, che mette in evidenza gli oggetti che hanno avuto e continuano ad avere un impatto significativo nella vita quotidiana di ognuno.

Con Design is a state of mind, Martino Gamper analizza il ruolo della sedia nel design contemporaneo, con uno sguardo particolare verso i pezzi che superano i canoni classici del design, diventando pezzi memorabili per forma e bellezza.

Gamper, esperto in materia, è stato protagonista nel 2007 della mostra 100 Chairs in 100 Days. Una collezione di sedie esposte nei due piani di una casa vittoriana nel quartiere londinese di South Kensington, per la quale ha ottenuto nel 2008 la nomina di vincitore del premio Categoria Mobili e del premio Brit Insurance Designs of the Year ai Brit Insurance Design Awards.

Non solo sedie però, ma anche librerie, ripiani e complementi d'arredo faranno da protagonisti, insieme ad oggetti presi dagli archivi personali di amici e colleghi di Gamper, nonché una vasta libreria di contemporanei cataloghi e produzione di mobili provenienti da tutto il mondo. Tra i designer che hanno messo a disposizione le loro collezioni, i seguenti nomi: Oiva Toikka, Enzo Mari, Paul Neale, Max Lamb, Jane Dillon, Michael Marriott, Sebastian Bergne, Gemma Holt, Fabien Cappello, Adam Hills, Michael Anastassiades, Andrew McDonagh e Andreas Schmidt, Jerszy Seymour e lo stesso Gamper.

"Non c'è nessun disegno perfetto o un tipo di design che si trova al di sopra degli altri. Gli oggetti ci parlano singolarmente epersonalmente. Alcuni potrebbero essere più funzionali rispetto ad altri, e l'attaccamento emotivo è sempre molto individuale", dice Gamper, e aggiunge: "questa mostra presenterà un modo molto personale, l'arte di raccogliere gli oggetti - questi sono tutti pezzi che raccontano una storia".

Accanto alla mostra di Gamper, sarà presente la personale dell'israeliana Haim Steinbach. Entrambe le mostre offriranno nuove prospettive da cui guardare il mondo materiale, oltre ad incoraggiare nuove intuizioni in materia di design.

La mostra è visitabile dal 5 marzo al 21 aprile 2014.

Info: http://www.serpentinegalleries.org/exhibitions-events/martino-gamper-design-state-mind


di Valentina Mariani / 25 Febbraio 2014

CORNER

Design collection

[Design]

Cenerentola a Milano

Arte e design riportano in vita uno spazio disabitato da 40 anni

mostre

[Design]

La religione e il design

L'oggettistica sacra vista dai designer alla Rinascente di Roma

negozi di design

[Design]

Come si sceglie l'anello?

Dall'alta gioielleria allo star system, le tendenze degli engagement rings

Costume

[Design]

Decorazioni islamiche online

Un sito raccoglie centinaia di pattern geometrici

costume

[Design]

Gli specchi di Magrelli

Quando l'uomo scompare resta solo lo spazio

costume

[Design]

I mobili per la vita sedentaria

Una designer polacca immagina il futuro dell'uomo sedentario

scuole

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

[Design]

Castiglioni in 3 icone

Alla scoperta di 3 pezzi di design leggendari del grande maestro

Oggetti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web