ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Faye Toogood per Petit h

A Londra il flagship store di Hermès cambia faccia

Nasce dalla collaborazione tra lo Studio Toogood e Hermès, il piano terra del flagship store in Bond street, a Londra, completamente trasformato dalla nuova installazione di Faye Toogood per Petit h.

Tra i più interessanti creativi del Regno Unito, la designer londinese è apprezzata per la costante sperimentazione in bilico tra artigianato e scultura. Autrice di concept e allestimenti memorabili, Faye con il suo studio collabora da sempre con brand che cercano modi alternativi e originali di sviluppare e comunicare il proprio marchio.

Di recente l'avevamo incontrata al V&A Museum dove ha partecipato, insieme ad altri 14 designer, alla mostra God is in Details durante l'ultima edizione del London Design Festival. Oggi la ritroviamo come autrice dello spazio dedicato al brand della maison francese nato dalla reinvenzione dei materiali di recupero delle lavorazioni artigianali.

L'idea dell'installazione? Creare un antidoto all'eccessiva eleganza presente nel West End londinese. Il risultato è un intervento di grande effetto. Una serie di sculture adibite ad espositori, realizzate in resina lucida, prendono forma dalle borse di Hermès mentre le vetrine sono dedicate agli artigiani di Petit h e ai loro attrezzi da lavoro.

Gli stessi attrezzi sono riproposti attraverso neon che ne riproducono la forma sui soffitti. Le pareti sono in parte bianche e in parte realizzate con il trattamento di scarti delle sciarpe della Maison, assemblati e lavorati con una speciale resina scarlatta. Non manca una scatola dei travestimenti, contenente accessori, foulard, grembiuli e cappelli ricavati da scarti di stoffe, in vero spirito upcycling.

L'installazione sarà visibile nella boutique fino al 7 Dicembre nel Flagship Store Hermès, 155 New Bond Street , W1, Londra.


di Valentina Mariani / 29 Novembre 2013

CORNER

Design collection

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

[Design]

L'altro volto della Liguria

Lontano dalle spiagge alla scoperta di borghi antichi

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web