ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Novità in casa del duo James Plumb

La coppia di designer con Arabeschi di Latte e Openhouse durante il London Design Festival

Si chiamano Hannah Plumb e James Russell: anche nei nomi i due designer inglesi riecheggiano il sapore di un tempo che non c’è più. Per chi ancora non li conoscesse, i JamesPlumb, (così firmano il loro lavoro), realizzano pezzi poetici e suggestivi rielaborati a partire da vecchi oggetti di recupero. Negli ultimi anni, tanto a Londra quanto a Milano nello Spazio Rossana Orlandi, il loro design dallo stile unico ha avuto un grande successo.

Per questa edizione del London Design Festival, la nuova collezione Burnished Indigo rappresenta una grande novità nella loro produzione. Il sistema di lampade Indigo Luminaires e il divano con annesso tavolo basso Chesterfield Table traggono ispirazione da un particolare divano del XIX secolo ritrovato dai JamesPlumb. La sua pelle rovinata con un particolare colore e una consistenza segnati dal tempo hanno molto colpito i designer, che hanno deciso di ricrearne l’effetto con un processo complicato, quasi alchemico. Per decine e decine di volte il tessuto di cui sono composti lampade e divano è stato immerso nell’indaco, un colorante di origine vegetale conosciuto e venerato fin dall’antichità, per poi procedere con strati di bianco d'uovo, sangue di maiale o di bue e succhi di frutta fermentati. Successivamente il materiale è stato battuto con mazze di legno contro pietre lisce per ottenerne la particolare compattezza, simile a quella della pelle.

La presentazione di questi nuovi pezzi in edizione limitata è avvenuta nel cuore di Shoreditch, quartiere hipster e modaiolo per eccellenza. Nello spazio interamente bianco lo studio Arabeschi di Latte, che ha base tra Londra e Milano, ha realizzato un particolare intervento di food design che richiama il colore indaco intenso, quasi ipnotico, che caratterizza gli oggetti della collezione Burnished Indigo. In mostra anche il nuovo magazine spagnolo Openhouse, che propone una selezione di case internazionali aperte al pubblico, in inglese e nella lingua del posto. Gli interni e le storie degli abitanti hanno lo stesso sapore di ricerca, passione per i dettagli e originalità del lavoro dei JamesPlumb e Arabeschi di Latte. Se volete saperne di più, non vi resta che cercare #burnishedindigo.
Info: www.jamesplumb.co.uk
www.arabeschidilatte.org
http://openhouse-magazine.com


di Annalisa Rosso / 18 Settembre 2014

CORNER

Design collection

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

[Design]

I cani di Wes Anderson

Cosa si sa del nuovo film in stop motion Isle of Dogs

Costume

[Design]

Vintage mon amour

5 indirizzi (web) per trovare gioielli d’altri tempi

arredi di design

[Design]

La vera storia del dado

Quando il design gioca a dadi: la verità sulla forma cubica

Costume

[Design]

Nomad St. Moritz

Design da collezione: cosa c'è di nuovo? Ecco 5 tendenze

Arredi di design

[Design]

2018... al muro!

Le tendenze 2018 per la carta da parati decretate dall’e-commerce

Arredi di design

[Design]

Le icone di Lagerfeld

Gli arredi Cassina immortalati dallo stilista tedesco in un libro

maestri

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali