ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le Grand Fooding 2011

Parola d’ordine Spaghetto Gigante

Le Grand Fooding 2011

Le Grand Fooding Milano 2011 ha una nuova storia da raccontare: la cucina italiana in Italia e nel mondo (come anticipa l’ironico sottotitolo di questa edizione, Il trionfo dello spaghetto gigante). All’interno dell’Opificio 31 - Tortona Locations (Via Tortona, 31), ogni sera dal 20 al 22 ottobre quattro chef si confrontano con la cucina tricolore, lanciando una velata provocazione: “si mangia meglio italiano in Italia o all’estero?”. E così una squadra di chef di fama planetaria reinterpreta, in perfetto stile Fooding, lo straordinario patrimonio culinario che offre il nostro Paese seguendo il fil rouge dello “spaghetto gigante”. Ogni serata è deliziata da un aperitivo frizzante e anticonvenzionale: champagne abbinato alle pizze di Charlie Hallowell (San Francisco) e Jon Pollard (Londra), mentre con i loro cocktail “Spaghetti Western”, realizzati con Sanbittèr e Chinò, le ragazze di Arabeschi di Latte fanno un tuffo nel passato sui set di Sergio Leone. E i “ritardatari” che non riescono a godersi la cena possono sempre gustare carne cruda servita da Franco Cazzamali in una “macelleria clandestina”.

I protagonisti sono i grandi nomi della cucina italiana a livello internazionale. Un tour dello stivale da Nord a Sud con Andrea Berton, Davide Oldani, Massimo Bottura, Moreno Cedroni, Cristiano Tomei, Pino Cuttaia. A questi si aggiungono gli italiani che lavorano all’estero: Mauro Colagreco. Federica e Fabrizio Mancioppi e Giovanni Passerini in Francia, Christian Puglisi in Danimarca, Mario Carbone negli USA e Pier Paolo Picchi in Brasile.

L'allestimento, firmato dalla designer Paola Navone, è fatto di lunghe tavolate che esprimono il clima conviviale e folkloristico della tradizione italiana. La musica è curata dal deejay parigino Remy Kolpa Kopoul, i drink da Rich Boccato, mixologist di New York.

Come l’anno scorso parte del ricavato della vendita dei biglietti va in beneficenza a CAF Onlus - Centro di Aiuto al Bambino maltrattato e alla Famiglia in crisi.

La suddivisione degli chef per ogni sera:
20 ottobre: Cedroni, Oldani, Federica e Fabrizio Mancioppi, Carbone
21 ottobre: Colagreco, Bottura, Cuttaia, Picchi
22 ottobre: Tomei, Passerini, Berton, Puglisi

Coloro che non sono riusciti ad acquistare i biglietti (già sold out) per la cena possono accedere alla festa “Le Grand Tabù” con i ticket in vendita da lunedì 10 ottobre. www.legrandfooding.com

Con 15€, a partire dalle 23, degustazioni del grembiule sanguinario di Cazzamali, la bomba di gelato Haagen-Dazs di Aliberti, il cocktail Don Havanito preparato da Boccato, oppure l'Havana Ice Club, preparato da Davide Trovato e Gianmario Barlocco. Caffè offerto da Nespresso.

Scarica il menù programma dell’evento, http://legrandfooding.com/milano/


CORNER

Design collection

[Design]

The cal 2017

Le prime foto del calendario più famoso e atteso al mondo

Accessori di design

[Design]

Una vetrina per il tempo

Una pendola icona rinasce in un corpo trasparente e contemporaneo

Natale

[Design]

Think Pink

Le surreali Porsche rosa di Chris Labrooy a Palm Spring

installazioni

[Design]

Marble passion

10 proposte celebrano il materiale evergreen per eccellenza

accessori di design

[Design]

Suda e ti dirò chi sei

Un cerotto multiuso per sportivi che monitora l'idratazione

tecnologia

[Design]

Dirotta su Cuba

Fermento culturale e antichi spiriti da scoprire nell'isola caraibica

itinerari

[Design]

Hanoi vista dall'alto

Le colorate fotografie degli ambulanti vietnamiti in bicicletta

Itinerari

[Design]

Nuove frontiere dell’arte

Groviglio di pixel per l’arte virtuale di Miguel Chevalier

mostre

[Design]

Chilling in New York

Un’installazione temporanea invita al relax nella grande mela

installazioni

Hearst Magazines Italia

©2016 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web