ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

A Londra la mostra Restless Futures

Scuole di design: i progetti dei giovani creativi della Central Saint Martins

È un futuro inquieto ma anche pieno di opportunità, quello che i neolaureati della Central Saint Martins raccontano nella mostra Restless Futures alle migliaia di visitatori attesi per il London Design Festival 2014, in calendario nella capitale inglese dal 13 al 21 settembre 2014. Una narrazione in 4 capitoli, ovvero le sezioni dell’allestimento, per dare voce alla creatività acerba e stimolante di chi ha ancora tutto il tempo davanti a sé.



Tecnologie dirompenti, innovazione democratica, confini allargati, ritorno all’essenziale. Le linee guida del programma lungo 18 mesi, di cui la mostra fa parte, sono declinate in una vasta gamma di linguaggi, discipline e campi di ricerca, dal tessile alle ceramiche, dall’arredo alla grafica. Libero spazio all’interpretazione e - talvolta - alla provocazione: ogni sfida è benvenuta. 


Tante le idee in campo. Ci sono progetti che traggono la linfa creativa dall’austerità della crisi. È il caso di The Scarcity Project di Paulo Goldstein che, riparando oggetti rotti con altri scarti, ha dato nuova vita a uno spazio rimasto inutilizzato nella sede della University of the Arts. Altri che si propongono di abbassare senza paura le barriere del copyright: condividere le competenze non rappresenta un pericolo per la professionalità del designer. 


C’è chi invece esplora nuove aree di interesse creando oggetti doppiamente significativi. Come la griglia di cartone Flow di Skye Gwillim che, oltre a prestarsi per numerose applicazioni, è il risultato di un lungo, confortante lavoro manuale, utile per il benessere mentale dell’individuo.

Si tratta di punti di vista originali. 'Il lavoro della Central Saint Martins non guarda al futuro come un insieme di problemi miserabili, non è nel nostro stile, ma piuttosto come un campo di opportunità che può essere trasformato in speranza, in qualcosa anche di gioioso, attraverso l'immaginazione, l’astuzia e il rigore' ha dichiarato Jeremy Fino, direttore dell’Istituto.

Insomma l'appuntamento è da non perdere. Per chi è a Londra nei giorni del Festival, sempre più ricco edizione dopo edizione, vale la pena fermarsi in Granary Square, tube station King’s Cross, per farsi un’idea fresca di come la cultura del progetto sta affrontando li tempi che corrono.



Restless Future 13-20 settembre 2014

Lethaby Gallery. 1 Granary Square, King's Cross, London

(10-18, Lun-Ven, 12-17 Sab. Chiuso lunedì 15 dalle 15)

Info: www.arts.ac.uk/csm/


di Laura Ghisellini / 12 Settembre 2014

CORNER

Design collection

[Design]

Istantanee dal mondo delle fiabe

La Norvegia sospesa di Guneriussen

Costume

[Design]

Pianeta Ettore Sottsass

Una mostra "intima" racconta il suo mondo alla Triennale di Milano

mostre

[Design]

Helsinki, a caccia di design

Un tour nei 15 place to be dello stile scandinavo

Itinerari

[Design]

Le facce dell’Ordine

Una mostra a Milano usa il design per raccontare il presente

mostre

[Design]

Libri d'autunno

5 idee (+1) da leggere nel mese di settembre

libri di design

[Design]

Una grande notte a Cupertino

iPhone X e le altre novità presentate da Apple

Tecnologia

[Design]

Bianco e nero

La Grecia inedita dell’architetto e fotografo Karatzas

progetti

[Design]

La Smart Home all'italiana

La soluzione hi-tech e green per controllare casa dallo smartphone

Tecnologia

[Design]

Bruxelles: design da vedere

Nella capitale belga Settembre è il mese dedicato al design

Itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web