ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Oltre il MAXXI

L’opening del ristorante a Roma

Dopo il Museo di Zaha Hadid, anche il MAXXI21, il ristorante e il MAXXI B.A.S.E., biblioteca e bookshop, aperti alla città.

Eterna sì, ma anche contemporanea. Roma, grazie al MAXXI, si colloca nelle atmosfere internazionali. Ma l’architettura di Zaha Hadid è anche il luogo della città dove romani e stranieri guardano mostre, pranzano, leggono. La polivalenza della struttura è definita dal MAXXI 21, il ristorante, e il MAXXI B.A.S.E., biblioteca e bookshop. Una palazzina unica, quella dell’ex caserma, che non perde di vista le linee tracciate dall’archistar. 600 mq, tra piano terra e soppalco, dedicate al food: il MAXXI 21, gestito da Relais le Jardin e progettato dallo studio Noarc di Davide Valoppi, è un’esplosione di luce e tratti razionali che si integrano con il progetto del museo. Il ristorante è un melting pot di lingue, culture e generazioni diverse. I divani guardano l’esterno e il banco bar, realizzato in legno e Corian®, con inserti di portabottiglie in lamiera stirata, omaggio al materiale usato dalla Hadid. Tre grandi elementi in legno e lamiera di ferro fungono da cubi di servizio per l’isola buffet. Tutto intorno le foto extra large del museo. Il soppalco è più riparato e connotato dalla libreria, disegnata da Noarc. Evidente la scelta di non riempire lo spazio, per lasciare al pubblico la possibilità di essere protagonista del luogo. Il MAXXI 21 è separato soltanto da un muro dal MAXXI B.A.S.E.: biblioteca, archivi, studi, editoria. 10mila volumi, 40 postazioni computer, riviste specializzate, il database del MAXXI, tutto consultabile a presa diretta. Anche qui le grandi foto del museo segnano le pareti. I volumi di arte e architettura corrono tutto intorno alle postazioni per la lettura. Silenzio e ordine, cortesia e contenuti, sono gli elementi fondanti e lasciano intuire la volontà di far diventare questa piazza un vero punto di aggregazione.

Info: Museo MAXXI, via G. Reni 4/a, Roma, www.fondazionemaxxi.it

In mostra:

1. Contemporaneamente/ Uno scrittore, Sandro Veronesi, un filosofo, Umberto Galimberti, uno storico-giornalista, Paolo Mieli e una rock star, Gianna Nannini raccontano per 4 giovedì il loro incontro con la contemporaneità. Dal 9 al 30/6.

2. Michelangelo Pistoletto/ Da Uno a molti, 1956-1974: oltre 100 lavori documentano uno tra gli artisti italiani viventi più rilevanti a livello internazionale, tra i fondatori dell’Arte Povera. Fino al 15/8.

3. Universo Rietveld Architettura Arte Design/ A Gerrit Rietveld e al suo universo il MAXXI Architettura dedica la prima retrospettiva monografica in Italia. 400 pezzi tra disegni, foto, modelli per ripercorrerne l’attività oltre all’installazione del Laboratorio Rietveld, uno spazio esterno progettato dagli scandinavi Rintala Eggertsson Architects, in cui i visitatori possono sperimentare la costruzione di alcuni mobili di Rietveld. Fino al 10/7.

4. Maxxi Arte/ Collezione. Il Confine Evanescente/ Arte italiana dal 1960 al 2010: una moleplicità di voci e sguardi e la linea sottile che li separa. Fino al 2/11.


di Doriana Giannini / 28 Giugno 2011

CORNER

Design collection

[Design]

Rolls Royce: un lusso su misura

La divisione Bespoke asseconda ogni richiesta per l'auto dei sogni

Auto di design

[Design]

Il nuovo volto dell’ottone

Il ritorno di questa pregiata lega raccontata in 10 oggetti di design

accessori di design

[Design]

Isole private in affitto

Angoli di paradiso privati per sognare la vacanza perfetta

casa vacanze

[Design]

Montréal versione pop

La Street Art di Peter Gibson trasforma l'asfalto della città

installazioni

[Design]

Giganti al museo

Per la prima volta in Italia i robot dell’artista Danilo Baletic

mostre

[Design]

Lo stanze di Lotta Agaton

Come cambiare stile, senza cambiare casa: i trucchi di Lotta Agaton

mostre

[Design]

Un bosco incantato a Dubai

Un fiaba colorata in carta prende vita nelle vetrine di Hermès

Installazioni

[Design]

Novità da Stoccolma

Le 4 novità 2017 più belle di Claesson Koivisto Rune

arredi di design

[Design]

Est e Ovest in una sedia

Le sedute Wa uniscono le abitudini comportamentali dell'Est e dell'Ovest

Sedie di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web