ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Samsung Young Design Award

La mostra al Museo della Scienza e della Tecnologia

Samsung Young Design Award

Lunedì 19 novembre il Museo della Scienza e della Tecnologia L. Da Vinci di Milano ha celebrato i nuovi talenti della progettazione Made in Italy. L'edifico, un ex monastero del 1500, ha fatto da cornice ai Samsung Young Design Award. Il gala, giunto alla VI edizione, ha premiato i vincitori del concorso creato da Samsung Electronics Italia e patrocinato da ADI (Associazione Design Industriale) dedicato agli studenti di Design, nonché ai giovani Designer laureati da meno di 3 anni. Il tema di quest’anno, “Electronics for Urban Mobility”, ha messo alla prova i partecipanti sfidandoli a scoprire le potenzialità dell’innovazione tecnologica applicata alla vita quotidiana nell’ambiente urbano, con l’obiettivo di dare vita a prodotti, servizi e applicazioni pensati per migliorare la vita cittadina e per incentivare uno stile di vita a basso impatto energetico. Ad aggiudicarsi il prestigioso Gold Award di 5.000 euro è stato il progetto “Arianna”, un sistema per la mobilità infantile in grado di coinvolgere l’intera popolazione di una zona - dai bambini, ai genitori, ai commercianti. Il Silver Award di 3.000 euro è stato, invece, assegnato al progetto “WoWindow”, uno schermo trasparente e flessibile che, applicato ai finestrini dell’automobile, è in grado di mettere in comunicazione l’interno dell’abitacolo con il mondo esterno. Infine, il Bronz Award di 2.000 euro è stato vinto da “D Mark”, un progetto che si ispira al writing e alla street art. Composto da un microproiettore e una “bomboletta digitale” connessi tramite bluetooth, D Mark consente di disegnare sulle superfici della città grazie a un sensore di movimento tramite un proiettore, senza imbrattare fisicamente gli edifici. La madrina d'eccezione della soirée, Giorgia Surina, ha inaugurato, inoltre, l’apertura della mostra temporanea dedicata ai 14 progetti finalisti protagonisti di quest’edizione, che rimarranno visibili al pubblico all’interno degli spazi del Museo fino al 29 novembre. La giuria che ha selezionato i vincitori era composta da rappresentanti di ADI, i designer James Irvine, Stefano Giovannoni e Aldo Cibic, i professori Alfredo Ronchi e Lorenzo Ardizio, il giornalista Carlo Antonelli e, infine, Kyung Hoon Lee, Direttore del Samsung Design Center a Milano.  www.samsungyoungdesignaward.com


CORNER

Design collection

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

[Design]

I cani di Wes Anderson

Cosa si sa del nuovo film in stop motion Isle of Dogs

Costume

[Design]

Vintage mon amour

5 indirizzi (web) per trovare gioielli d’altri tempi

arredi di design

[Design]

La vera storia del dado

Quando il design gioca a dadi: la verità sulla forma cubica

Costume

[Design]

Nomad St. Moritz

Design da collezione: cosa c'è di nuovo? Ecco 5 tendenze

Arredi di design

[Design]

2018... al muro!

Le tendenze 2018 per la carta da parati decretate dall’e-commerce

Arredi di design

[Design]

Le icone di Lagerfeld

Gli arredi Cassina immortalati dallo stilista tedesco in un libro

maestri

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali