ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Travellers di Gionata Xerra

A Genova va in scena una mostra-viaggio. Al museo dei Cappuccini

Ha inaugurato il 15 Aprile e rimarrà in mostra fino al 22 Giugno a Genova, al Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Genova, la mostra Travellers, esposizione multimediale e interattiva dell’artista e fotografo Gionata Xerra che racconta il tema del viaggio attraverso i volti e i ricordi dei protagonisti del viaggio obbligato ovvero i migranti.

Tre gli itinerari proposti dall’autore. Il primo è un percorso fotografico composto da ritratti di volti provati, bagnati dalle lacrime, inseriti in box retroilluminati, progettati attentamente dal designer Gigi Mascheroni; 12 viaggiatori di diverse etnie, età e genere, raccontano il proprio cammino uscendo da valigie aperte, lacerate, sporche e ripercorrono con lo spettatore viaggi in alcuni casi ancora dolorosamente presenti, compiuti in prima persona o ereditati dalle narrazioni della famiglia e dalla storia del popolo di appartenenza.

Il secondo itinerario si snoda attraverso 35 metri di valigie appese alla parete, alcune rotte o consunte, compagne di molte partenze e ritorni, altre quasi nuove. Il racconto è reso più intimo da 12 spioncini, ciascuno con una storia da svelare, ricordi, suoni, tessuti, oggetti.

Il terzo è un itinerario personale, un’esperienza individuale introspettiva: dentro una stanza vuota, che chiameremo La Scatola Magica è appoggiata una valigia; il visitatore entra nella stanza prende in mano la valigia e si accorge che di fronte a lui c’è una porta a specchio, con uno spioncino dal quale forse qualcuno lo sta osservando. Il visitatore non è più soltanto osservatore, ma protagonista lui stesso del viaggio, diventa migrante e guardandosi riflesso in uno specchio-spia, nella solitudine che pervade la sua nuova condizione si rende conto che la valigia che ha in mano è tutto quello che gli resta della sua vita passata, il suo contenuto è un segreto da svelare.

Da sottolineare il fascino della location. Non poteva trovare cornice migliore, la mostra di Gionata Xerra, che nella sua connotazione errante trova similitudini con la natura dei Frati Cappuccini, missionari errantes e travellers per scelta e vocazione.


di Laura Arrighi / 18 Aprile 2014

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web