ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La NIO EP9 è l'autoveicolo elettrico più veloce al mondo

Emissioni inesistenti e accelerazioni brucianti per l'auto green del futuro

nio-ep9-01-batterie

La scintilla vitale dell'autoveicolo elettrico NIO EP9 è nascosta nelle sue batterie estraibili, progettate per ricaricarsi in 45 minuti e assicurare un’autonomia di oltre 400 chilometri

Il nuovo brand automobilistico NIO, nato dall’esperienza della start-up NextEV, firma la EP9, l’autoveicolo elettrico più veloce del mondo. Tra linee aggressive e delicata leggerezza, accelerazioni brucianti ed emissioni inesistenti, stile teatrale ed efficiente rigore, Yin e Yang, come nella più antica tradizione orientale, s’incontrano ancora una volta per dare forma a questa rivoluzionaria supercar cinese.

“L'auto elettrica NIO EP9 nasce per abbattere dei limiti”, ha dichiarato il presidente e fondatore di NextEV, William Li, “è la concretizzazione di una visione, che dimostra al mondo le incredibili potenzialità dei veicoli elettrici”.

Simbolo di design, tecnologia e manualità, la EP9 è diventata l’auto elettrica più veloce del mondo abbattendo record su record, dal circuito francese Paul Ricard all’epico Nürburgring Nordschliefe. Il segreto di questi successi si nasconde nelle vittorie conquistate dal team NextEV nel campionato di Formula E e in una serie di avveniristiche soluzioni tecniche.

Una struttura interamente in carbonio per una macchina elettrica che ospita quattro motori elettrici con trasmissioni individuali in grado di generare oltre 1300 cv di potenza, produrre una velocità massima di 313 km/h e sviluppare sollecitazioni superiori ai 3G. Batterie con un’autonomia di 427 chilometri, alettoni mobili ed elementi racing completano il volto della vettura.

All’interno, un abitacolo volutamente asciutto ed essenziale è impreziosito da dettagli ultra moderni e raffinati rivestimenti in pelle.

“Se in passato le automobili hanno garantito libertà di movimento”, conclude William Li, “nel futuro libereranno le persone dall’obbligo della guida, regalando la libertà del tempo. Quando i risultati supereranno le aspettative, i veicoli elettrici diventeranno la scelta naturale e il domani sarà più luminoso e sostenibile”.

www.nio.io

 


di Francesco Marchesi / 15 Dicembre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

La forma della pasta

I cibi del futuro cambieranno forma? Il MIT dice di sì

tecnologia

[Design]

La barca a vela del futuro

Philippe Starck firma il nuovo colosso della nautica

Barche

[Design]

Progettare con uno scopo

8 progetti da non perdere degli studenti della Central Saint Martins di Londra

Progetti

[Design]

Coffee Break!

5 tazzine d'autore per bersi un caffè senza rinunciare al design.

design e artigianato

[Design]

Non chiamatelo gommone

Tecnorib svela la nuova ammiraglia, veloce e comoda, per Pirelli

Barche

[Design]

Smartwatch alla Vuitton

Il nuovo orologio della Maison per globe-trotter di lusso

Orologi di design

[Design]

Land art nel parco

La villa palladiana più bella d'Inghilterra ospita la mostra di Richard Long

mostre

[Design]

Un viaggio nell'arte

Le strade di Nantes si vestono d'arte per l'estate

Itinerari

[Design]

Il valore del design

Intervista alla curatrice della prossima edizione di Operæ 2017

interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web