ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Nadir, la barca a vela con la tuga a mosaico

Il concept dello studio Ferrari Franchi è uno sloop con curiose soluzioni di design per il cantiere Perini Navi

barca-a-vela-nadir-cantiere-perini-navi

Nadir è uno sloop dalle line affusolate, la coperta pulita e la prua dritta; è concepito per confortevoli crociere e per partecipare anche a regate d’altura.

Dopo un megayacht di 60 metri a motore e di Blue Sapphire, un concept di barca a vela realizzato per il cantiere Perini Navi nell’ambito del premio organizzato dal Comitato Leonardo, lo studio di Marco Ferrari e Alberto Franchi svela il concept di Nadir, un 110 piedi (33,79 metri di lunghezza per 7,85 di larghezza) dalle linee snelle e sportive.

Concepito per essere una barca da crociera ma con ottime performance per poter partecipare anche a regate d’altura e coprire lunghe distanze, questo sloop con albero in carbonio, pare garantire alte prestazioni senza sacrificare il comfort sia degli esterni sia degli interni. È infatti pensato per essere realizzato in sandwich di fibra di carbonio pre-preg con resina epossidica, materiali che assicurano leggerezza e velocità alla barca.

Semplici e lineari, gli esterni sono definiti da un’elegante prua dritta, secondo le odierne tendenze, da una coperta flush deck, con bordi liberi, pulita dalle manovre e con la sola presenza di nove winch, e da una tuga dal profilo particolarmente basso. Questa è caratterizzata da un’innovativa superficie tagliata in vari pezzi e che la compongono come fosse un mosaico. Una soluzione di design questa opzionale e che può essere modificato e declinata a piacimento, secondo i gusti personali dell’armatore. In coperta gli ospiti possono godere della navigazione nell’ampio pozzetto proravia del cockpit di manovra dotato di divano e di due tavoli ad altezza variabile.

Sottocoperta, la tuga si sviluppa in un grande salone centrale, ampio e luminoso, dotato di una sorprendente altezza interna di 2,6 metri: dato non trascurabile trattandosi di una barca a vela dove gli interni generalmente sono sempre più sacrificati. Qui il senso di ampiezza viene amplificato dal grande skylight che permette, insieme agli oblò a scafo, di inondare di luce naturale gli interni.

Gli ospiti (un totale di otto persone) trovano alloggio in sette cabine: una grande a prua riservata all’aratore e tre cabine doppie per gli ospiti tutte lussuose e con un altezza di 2,2 m di altezza.

La zona equipaggio (per cinque persone) si trova invece a poppa e dispone di due cabine doppie oltre a quella per il comandante, con accesso diretto dal pozzetto; a poppa si trova anche la sala macchina e il garage dove è stivato un tender.

Dotato di deriva mobile, Nadir può variare il suo pescaggio da 5,5 metri a 3,5 m in modo da poter raggiungere rade anche con fondali bassi (come quelli caraibici per esempio).

SCOPRI ANCHE:
Il nuovo 100' Corsaro di Riva
→ Baglietto presenta il nuovo yacht di lusso tra design e velocità
→ Lo yacht di lusso made in Italy di Dominator
→ La barca in valigia


di Désirée Sormani / 3 Agosto 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Ping pong di design

Dopo questi tavoli il gioco non sarà più lo stesso

Arredi di design

[Design]

Il design si studia in TV

I documentari più belli da scoprire su Netflix

Costume

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web