ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il Cactus Gufram diventa fluo e... va in scena a Londra

Nuova edizione limitata del Cactus di Gufram a Londra, tra Warhol e Lichtenstein. Ecco la storia di questa icona pop del design italiano

Il Cactus Gufram è il cactus più celebre al mondo e va in mostra a Londra, tra Andy Warhol e Roy Lichtenstein. 

Con l’occasione della manifestazione d’arte Frieze, lo storico e iconico Cactus di Gufram diventa luminescente e si mette in posa presso la galleria Ordovas a Savile Row a Mayfair, nel cuore della capitale inglese.                            

Si chiama Radiant Cactus e ha come compagni di stanza nientemeno che Andy Warhol, Roy Lichtenstein e Tom Wesselman, in un inno alla Pop Art dove questo mito del design internazionale non potrebbe trovarsi meglio.

Nato nel 1972 dalla matita di Guido Drocco e Franco Mello come cactus appendiabiti, il Cactus Gufram non solo è una delle idee più famose e inconfondibili dell'azienda piemontese, ma è icona del design internazionale, divenuta scultura, oggetto d’arte, quasi dimenticandoci della sua funzione originaria.

Il Cactus di Gufram nella versione originaria del 72 era verde smeraldo

Dal Barbican di Londra al Met di New York, Cactus è stato e continua a essere richiesto ed esposto dai musei e dalle istituzioni più autorevoli al mondo. E nel corso degli anni si è rifatto svariati look e tinteggiature, spesso d'autore e sold-out, tra moda e arte, dalle interpretazioni di Paul Smith e Maurizio Cattelan fino al recentissimo progetto SuperGufram a quattro mani con Studio Job presentato a Design Miami / Basel

Biancocactus, Nerocactus, Rossocactus… Metacactus, Lebleucactus dedicato alla Francia (33 pezzi sold-out in 3 giorni!) ed ecco God by Toiletpaper e la versione Psychedelic con Paul Smith (edizione di 169 pezzi, esauriti in 6 mesi e il cactus finisce anche su magliette, camicie, sciarpe, cravatte e calze). 

God by Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari per Toiletpaper, edizione 2013. Psychedelic Cactus by Paul Smith, 2016, e lo stilista inglese con Charley Vezza di Gufram

E da non dimenticare l'incursione automotive con Citroën - ed è la prima volta che un marchio di design mette mano a una macchina: la collaborazione per la Citroën C4 Cactus, in un cortocircuito di colori, linea e... spine! 

Come si diceva, creato come appendiabiti negli anni 70, è entrato nell’immaginario collettivo e culturale, nelle collezioni d'arte e nei salotti appunto a prescindere dall'uso pratico.“È un appendiabiti, che tra l’altro funziona anche molto bene, ma il 99% dei cactus che vendiamo non vedrà mai una giacca! Al tempo, era stato chiesto a Drocco e Mello: 'fatemi quello che volete, ma non un altro divano!' E allora ecco Cactus. È una scultura, un’icona, ma mi diverte ricordare la sua funzione nascosta", spiega Charley. 

Radiant Cactus presso la galleria Ordovas a Londra con "Mirror #2" di Roy Lichtenstein, "Smoker #22" di Tom Wesselmann e "Flowers" di Andy Warhol

Tornando alla nuova edizione in mostra a Londra: “Non è la prima volta che Cactus entra in una galleria d’arte, ma è la prima volta che organizziamo un progetto site-specific: abbiamo studiato questa installazione con Pilar Ordovas, con l’idea di riempire la stanza di cactus. E un pezzo è anche disteso per terra, negando quasi la sua presenza di totem. Un gesto semplice ma forte, quasi come una colonna dorica, decadente, appoggiata al suolo. Lo spunto da parte loro era di creare una foresta di cactus e siamo così arrivati all’idea del cactus fotoluminescente", dice Charley Vezza, Creative Orchestrator di Gufram, come lui stesso ama definirsi.

È nelle vene del marchio spiazzare le aspettative di usi e materiali. Cactus è in poliuretano flessibile, duro e ispido alla vista ma in realtà morbido e senza spine! Ogni pezzo è unico, totalmente realizzato a mano, con le 2165 bugne rifinite a una a una e verniciate con il Guflac brevettato da Gufram. E per questa versione Radiant si è messo a punto un ulteriore passaggio: "Non è una lampada, abbiamo migliorato con i chimici la nostra vernice inserendo una polvere che si carica alla luce, sia solare che artificiale, e al buio si accende e brilla. Può sembrare radioattivo, ma non lo è!", spiega Charley. 

44 sono gli esemplari previsti per Radiant Cactus. Perché questo numero? “Per l’omaggio alla Francia con Lebluecactus avevamo fatto 33 pezzi come il prefisso francese, qui presentiamo questa edizione in anteprima negli UK e quindi +44!”. 

In mostra presso Ordovas a Londra fino al 16 dicembre 2017. 

 www.gufram.it

www.ordovasart.com

LEGGI ANCHE

Cosa succede se Moschino bacia Gufram?

Le 5 cose che sono piaciute di più ai collezionisti durante Design Miami/Basel

La Citroen Cactus personalizzata da radicale design di Gufram

 


di Caterina Lunghi / 6 Ottobre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Vico Magistretti: 3 icone

I pezzi ever green di uno dei padri fondatori dell’Italian Design

Oggetti di design

[Design]

Cenerentola a Milano

Arte e design riportano in vita uno spazio disabitato da 40 anni

mostre

[Design]

La religione e il design

L'oggettistica sacra vista dai designer alla Rinascente di Roma

negozi di design

[Design]

Come si sceglie l'anello?

Dall'alta gioielleria allo star system, le tendenze degli engagement rings

Costume

[Design]

Decorazioni islamiche online

Un sito raccoglie centinaia di pattern geometrici

costume

[Design]

Gli specchi di Magrelli

Quando l'uomo scompare resta solo lo spazio

costume

[Design]

I mobili per la vita sedentaria

Una designer polacca immagina il futuro dell'uomo sedentario

scuole

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web