ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ispirazione Victoria per arredare in stile vittoriano senza nostalgia

8 pezzi di design che sarebbero piaciuti alla Regina Vittoria, per arredare in stile senza perdere di vista la contemporaneità

come-arredare-casa-stile-vittoriano
Federica Bonfanti

L'illustrazione di Federica Bonfanti ispirata alla protagonista della serie Tv Victoria.

Lo stile vittoriano torna di gran moda, complice anche Victoria, la serie Tv creata da Daisy Goodwin e in onda su ITV: con Jenna Coleman nei panni di Alexandrina Victoria, la storia ci porta nel mondo di Buckingham Palace e Londra nella prima metà dell’800, quando la principessa diciassettenne si ritrova regina.

Un personaggio affascinante, a cui qualche anno fa venne dedicato anche il film The young Victoria, diretto da Jean-Marc Vallée e Emily Blunt nel ruolo di protagonista.

Ingredienti del successo: storie d’amore romantiche, intrighi di palazzo, costumi importanti e un arredamento peculiare che proprio dalla regina prende il nome di stile vittoriano.

Se l’architettura vittoriana si traduce in elementi presi dal gotico e dal neogotico, con torrette, tetti a guglia, finestre a sesto acuto e intricate decorazioni alle ringhiere e agli infissi, l’arredamento vittoriano è ricco e prezioso, con decori e disegni complessi, che oggi risulterebbero eccessivi. 

Eppure il gran ritorno del periodo vittoriano influenza anche i designer, che riprendono le forme amate dalla regina Vittoria reinterpretandole con materiali inediti come il policarbonato, oppure rivisitandole con la chiave dell’ironia. Colori decisi, ispirazione gotica o barocca, legni scuri, letti a baldacchino, velluti e sete: i caratteri essenziali della casa vittoriana diventano una selezione di pezzi per portare a casa propria un po’ di Londra ottocentesca senza alcuna nostalgia.

Foto: Thierry Peureux

Se vittoriano e neoclassico spesso sono andati a braccetto, il vaso New Antique, creata da Marcel Wanders per Baccarat, è un omaggio ad entrambi, riportando la silhouette del celebre Vaso Medici in una versione audace in cristallo – trasparente, nero, rosso o blu – che ne esalta la bellezza e l'eccesso, in un’infinita sequenza di riflessi di luce.

Foto: Simone Fiorini

Ottone ossidato, acciaio antico, cromo e peltro fuori, legno laccato dentro per i cabinet della collezione Progetto Non Finito di Dimorestudio, che accosta il gusto vittoriano per i materiali preziosi a forme rigorose di stampo decisamente contemporaneo.

Nigel Coates sceglie il legno massello di noce e il velluto, due materiali-simbolo dello stile vittoriano, per disegnare Back to Black, il divano di Fratelli Boffi che combina forme sinuose ed eleganti in un oggetto ironico e attuale.

Kartell omaggia la regina con due best seller: la lampada Bourgie di Ferruccio Laviani, che coniuga classicità, ricchezza, innovazione e ironia e la sedia Victoria Ghost, nata dalla mano di Philippe Starck con  uno schienale arrotondato che ricorda la forma degli antichi medaglioni mentre la seduta è lineare e geometrica.

Ricchi decori e bronzo per la collezione di piatti decorativi e accessori per la tavola Leftovers di Studio Job, il duo di Anversa che del neo gotico ha fatto un marchio di fabbrica dando forma a opere scultoree e ironiche, opulente e dissacranti allo stesso tempo.

Foto: Valerie Van Der Wal

Un’altra idea per chi dello stile vittoriano ama la preziosità è mettersi in salotto un mobile finito con il fuoco: si tratta della Smoke Chair di Maarten Baas per Mooi, che cattura la bellezza e il carattere del legno bruciato in un materiale durevole.

Per finire, passiamo alla camera da letto, dove il letto a baldacchino è un must, ma può essere sdrammatizzato con una struttura che si allontana dall’immagine romantica e un po’ abusata per acquisire un carattere aerodinamico e leggiadro, come quello il Letto Enignum di Joseph Walsh, un pezzo unico in frassino e seta realizzato per Nilufar.

www.baccarat.it

www.dimorestudio.eu

www.fratelliboffi.it

www.kartell.com

www.moooi.com

www.nilufar.com

studiojobgallery.com

 

 


di Carlotta Marelli / 13 Febbraio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Vico Magistretti: 3 icone

I pezzi ever green di uno dei padri fondatori dell’Italian Design

Oggetti di design

[Design]

Cenerentola a Milano

Arte e design riportano in vita uno spazio disabitato da 40 anni

mostre

[Design]

La religione e il design

L'oggettistica sacra vista dai designer alla Rinascente di Roma

negozi di design

[Design]

Come si sceglie l'anello?

Dall'alta gioielleria allo star system, le tendenze degli engagement rings

Costume

[Design]

Decorazioni islamiche online

Un sito raccoglie centinaia di pattern geometrici

costume

[Design]

Gli specchi di Magrelli

Quando l'uomo scompare resta solo lo spazio

costume

[Design]

I mobili per la vita sedentaria

Una designer polacca immagina il futuro dell'uomo sedentario

scuole

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web