ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Tutti gli indirizzi per rivivere la magia La La Land

10 luoghi del musical che ci ha fatto sognare, per rivivere tutta la storia d'amore tra Mia e Sebastian dal vivo

cosa-vedere-los-angeles-la-la-land

Ryan Gosling e Emma Stone, protagonisti del film La La Land diretto da Damien Chazelle, ballano nella suggestiva cornice di Griffith Park, con vista su Los Angeles Downtown. 

Hai appena finito di guardare La La Land e vorresti sapere cosa vedere a Los Angeles per rivivere tutti i momenti più belli del film “dedicato ai folli e ai sognatori”?

Per i pochi che se lo fossero perso, il film diretto da Damien Chazelle vede protagonisti sul grande schermo Emma Stone e Ryan Gosling: lei è Mia, aspirante attrice che lavora come barista presso un caffè degli studi della Warner Bros; lui è Sebastian, pianista jazz che sogna di aprire un locale tutto suo. I due si incontrano su una strada trafficata, e da lì si innamorano perdutamente.

A fare da cornice, la splendida Los Angeles, che sia di giorno che di notte non smette di stupire. Ecco i luoghi in cui il film è stato girato, 10 tappe imperdibili se vi trovate in città.

The Ace Hotel in Downtown LA
È  la casa di talenti emergenti nel mondo dell'alta cucina, del design, della moda, e dell'arte. Sarà che è ad un passo dal fashion district, ma qui i talenti si ritrovano tutti. Tra bar, ristorante (con tanto di menù tematico dedicato ai treni che passano in città), gli ambienti dagli interni dal sapore hypster attirano i creativi che passano di lì. Obbligatoria una tappa al teatro storico dallo stile art decò, con un programma di spettacoli imperdibile.

www.acehotel.com/losangeles

Il murales "You are the star"
Protagonista della scena in cui Sebastian viene licenziato dal ristorante in cui lavora, il murales si trova su Wilcox Avenue e rappresenta attori famosi come Richard Pryor, Humphrey Bogart, Lauren Bacall, e James Dean, seduti dentro un teatro.

 

Beverly Wilshire
A Los Angeles è una vera istituzione, e molti lo ricorderanno già dal film Pretty Woman.
Di recente, è stato rinnovato dal gruppo Four Seasons Hotel, ed è da sempre il preferito dalle famiglie reali di tutto il mondo (in particolare, dalla Regina Elisabetta d'Inghilterra). Nel cuore di Rodeo Drive, è la location perfetta per gli amanti dello shopping, e durante il film si vede parecchio in vari spezzoni, grazie anche alla sua posizione strategica. Se vi trovate nei dintorni, non potete non fare tappa alla Spa interna, lussuosissima.

www.fourseasons.com/beverlywilshire/

 

Chateau Marmont
Lussuoso, gotico, misterioso, decadente, mondano e affascinante, l'iconico Chateau Marmont è costruito su una collina a nord di Sunset Strip, tra Crescent Hills e Beverly Hills. 
Negli anni, ha visto passare una lista infinita di celeb e star, come Kate Moss, Johnny Depp, Greta Garbo, Howard Hughes, John Lennon, Mick Jagger, Marilyn Monroe, James Dean, Wynona Ryder, Paul Newman, Benicio del Toro, Scarlett Johansson, solo per dirne alcuni. Quando Mia, alla fine del film, diventa una famosa attrice, prenota una stanza in questo costoso albergo.

www.chateaumarmont.com

Colorado Street Bridge
Il ponte che arriva fino a Pasadena e che regala una vista mozzafiato, specialmente al tramonto e di notte. Qui, i protagonisti del film passeggiano e chiacchierano romanticamente.

Griffith Park
Si chiama “Cathy's Corner” il punto del parco con vista mozzafiato in cui è stata girata (tutta di seguito) la scena più famosa del film: la danza tra i due protagonisti innamorati.

 

The Hollywood Roosevelt
Nella piscina dipinta da David Hockney in persona, hanno nuotato tutti: da Charlie Chaplin ai Pitt-Jolie. Con oltre 300 stanze e arredi dallo stile vintage chic, è famoso per i signature drink del Bar Tropicana e per la posizione centralissima.

www.thehollywoodroosevelt.com

The Line Hotel
Un boutique Hotel nato dalla collaborazione tra il Sydell Group e Sean Knibb, che ne ha firmato gli interni.
Frequentatissimo dai giovani, che si ritrovano nel bar a tema anni '80, dove l'hotel organizza serate di karaoke e performance live di artisti locali. Nel cuore del distretto Coreano, l'Hotel è inquadrato diverse volte durante il film, e i protagonisti vi passano accanto e passeggiano nel distretto.

www.thelinehotel.com

Le Watts Towers di Simon Rodia allo State Historic Park
Durante il loro primo appuntamento, Sebastian e Mia passeggiano esplorando Los Angeles di notte, arrivano nel quartiere di Watts e si fermano ai piedi delle torri, costruite tra il 1921 e il 1954 ad opera di un immigrato italiano, che ha utilizzato barre di acciaio ricoperte di vari materiali decorativi. Hanno un'altezza di circa 30 metri, e sono ricoperte di porcellana, conchiglie, pezzi di bottiglie e altri materiali di recupero.

The Griffith Observatory
Situato sul pendio meridionale del monte Hollywood, all'interno del Griffith Park, dall'edificio si gode di panorama a tutto tondo su Los Angeles, e a a sud-ovest si vede l'oceano pacifico. Già popolare attrazione turistica, è tra i luoghi protagonisti del film, nella scena più suggestiva, quando i protagonisti si alzano in volo e danzano tra le stelle del firmamento, uscendo dallo spazio e dal tempo.

griffithobservatory.org

SCOPRI ANCHE:
 Le location dei film più famosi ambientati a New York
→ 20 film da guardare prima di arredare casa
→ Le location di Trainspotting a Edinburgo
→ 10 film in cui l'architettura è fondamentale


di Valentina Mariani / 24 Marzo 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Matera contemporanea

6 motivi per cui Matera è straordinaria

itinerari

[Design]

Ping pong di design

Dopo questi tavoli il gioco non sarà più lo stesso

Arredi di design

[Design]

Il design si studia in TV

I documentari più belli da scoprire su Netflix

Costume

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web