ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Le 5 cucine classiche di design che non passeranno mai di moda

La nostra selezione di 5 modelli di cucine classiche per arredare con stile l'ambiente più importante della casa

cucine-classiche-design

 Jaime Beriestain sceglie l'Arredamento classico per donare a una casa a Barcellona un’allure decisamente parigina. Leggi anche: Come si usa l'arredamento classico in una casa contemporanea?

Nonostante l’ambiente cucina si sia evoluto negli ultimi anni da luogo adibito esclusivamente alla preparazione del cibo per la quotidianità, a spazio professionale e cuore della convivialità, le cucine classiche, sono sempre di moda. Rese più contemporanea grazie ad una maggiore cura nei dettagli, ricerca nei materiali e nelle prestazioni, dagli ambienti domestici al settore contract, le cucine classiche moderne rispondono alle esigenze di chi cerca funzionalità senza rinunciare al design. Vediamo una selezione di 5 cucine di design che spaziano dallo stile delle cucine classiche country a quello più minimal delle cucine classiche chiare o in acciaio che reinterpretano un’estetica più tradizionale.

Nel settore contract, il modello di cucina Convivium del marchio Made in Italy Arclinea, è stato scelto dagli sviluppatori del nuovo quartiere Pacific Heights di San Francisco, per la realizzazione degli interni del nuovo complesso THE Pacific. Convivium è una cucina con isola e spazio chiuso closet che arreda e organizza le pareti, in finitura laccato lucido e piano in marmo. Per soddisfare le esigenze abitative di una nuova generazione di clienti, i ‘Millennials’: una popolazione in crescita che ricerca ambienti ‘unici’, Arclinea propone cucine classiche eleganti che uniscono alle performance un alto grado di flessibilità, che ha che fare con un gusto sempre più ricercato e con abitudini di utilizzo diversificate. Tutti i modelli si adattano alle diverse tipologie di appartamento, spaziando dalle cucine classiche bianche o in acciaio a parete, a quelle ad isola. (leggi anche → Arclinea porta cucine di lusso e bagni di design a San Francisco)

Un’ altra interpretazione di flessibilità, che riguarda più l’ambiente domestico, ha come protagoniste le cucine componibili, soluzioni flessibili, capaci di adattarsi ad ogni spazio, compresi i più piccoli. Un esempio è Unit di Cesar, disegnata da Garcia Cumini come un “progetto ponte fra l'estetica professionale e forme più armoniche adatte all'home interior”. Modulare, questa cucina componibile classica e moderna allo stesso tempo, ha basi e bancone isola con top in acciaio super sottile, dagli spigoli arrotondati e piedini a vista, che creano un vuoto che regala all'insieme un mix di leggerezza ed efficienza. (leggi anche → Cucine componibili moderne e classiche: 3 modelli adatti anche a piccoli spazi)

Nata dallo studio dell'evoluzione della cucina moderna, che da laboratorio domestico diventa living, dove trascorrere momenti diversi e sempre meno definiti della giornata è il restyling dell'iconica Domina di Aster, un modello di cucina ad angolo, che nella nuova versione firmata da Lorenzo Granocchia, vede valorizzata la linea curva aggiornandola a un gusto contemporaneo. (leggi anche → Due cucine moderne aster per spazi da vivere e condividere)

Il sistema cucina componibile Logica 2.2/Fil di Valdesign, azienda che con Alf DaFrè compone il gruppo Alf Group,è caratterizzata da un gioco di piani che avanzano e sporgono. Il piano della cucina arretra rispetto alla struttura, mentre le ante verticali sporgono e sembrano 'sospese'. (leggi anche → Cucine moderne: quando i dettagli fanno la differenza)

Infine, la cucina VVD disegnata da Vincent Van Duysen nel 2016 per Dada, un progetto innovativo che dà vita ad  una cucina senza maniglia. Una cucina classica reinterpretata, in cui dominano contrasti e alternanze. Fianchi e terminali esili si contrappongono agli spessori forti dei piani di lavoro, interrompendo la linearità del piano. Legni pregiati e pietre naturali si alternano in un gioco che crea armoniose dicotomie. Un’estetica resa ancor più unica grazie alla possibilità di realizzare composizioni completamente sospese da terra e eleganti pensili a soffitto e l’innovativa cerniera pivot che permetta alle ante un’apertura a 180°. (leggi anche → La cucina di design)


di Laura Arrighi / 18 Aprile 2017

CORNER

Design collection

[Design]

In Sardegna con le spalle al mare

7 posti segreti dell'entroterra sardo da scoprire

itinerari

[Design]

Tu lo conosci HENSE?

Il writer che dai muri di Atlanta ha conquistato l’America

design e arte

[Design]

Treni, arte e nostalgia

Viaggi indimenticabili col mezzo più romantico che c’è

itinerari

[Design]

Goldie rivela chi è Banksy

Gaffe del produttore durante un'intervista radiofonica

street art

[Design]

Ci vediamo a Roma?

Le mostre più belle da vedere in questi giorni d’estate

mostre

[Design]

Slow travel di lusso sulle Ande

Perù: da Cuzco a Tititaca a bordo di un treno mozzafiato

itinerari

[Design]

Pubblicità d'epoca

In mostra i manifesti pubblicitari che hanno fatto la storia

mostre

[Design]

Niente hotel, dormo in auto

3 tende da tetto per auto di ultima generazione

auto di design

[Design]

Tutto il design di Rotterdam

5 indirizzi imperdibili per tutti i design lovers

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web