ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Design for all, o di come migliorare la vita nella terza età

I nuovi progetti di fuseproject aiuteranno gli anziani a combattere solitudine, depressione e sedentarietà

Il design for all sembra fatto apposta per smentire i sostenitori della teoira per cui il futuro non sarebbe un posto per anziani? Lo studio americano fuseproject, fondato dal designer Yves Béhar, sta lavorando assieme a startup all’avanguardia per mettere sul mercato quanto prima due novità tech che potranno migliorare la vita nella terza età. Si tratta di ElliQ, un dispositivo a metà tra un robot da compagnia e un tablet, e Aura Powered Suit, una tuta speciale capace di supportare i movimenti. Entrambi i prototipi sono stati presentati pochi giorni fa nella mostra pop-up NEW OLD presso il London Design Museum (a ingresso gratuito fino al 19 febbraio).
Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, la speranza di vita nel mondo è aumentata di cinque anni dall’inizio del secolo e il design si appresta a rispondere alle esigenze di questa crescente fascia di popolazione con un approccio aggiornato, chiamato universal design. Questo non significa - soltanto - realizzare modelli più prestanti di sedie a rotelle o montascale, ma anche considerare l'età avanzata come una fase da vivere al meglio delle nostre possibilità combattendo isolamento, depressione e sedentarietà.

Ed ecco che nel salotto di casa, dove le giornate trascorrono sempre uguali tra i ricordi di una vita, compare ElliQ, un tablet-robot capace di comunicare con l’anziano incentivandolo a svolgere attività salutari. Basato su una tecnologia intuitiva e user-friendly sviluppata dalla startup israeliana Intuition Robotics, ElliQ intrattiene con musica, notizie, video, audiolibri, album fotografici, ricorda di prendere le medicine agli orari prestabiliti, permette di entrare facilmente in contatto con i familiari e gli amici tramite messaggi e chiamate e può addirittura essere usato per monitorare le visite del badante.
Con un linguaggio naturale, che sfrutta anche luci, suoni e movimento, ElliQ incoraggia l’anziano e lo stimola ad alzarsi dalla poltrona, passeggiare, fare stretching, in base alle abitudini personalizzate. Come lo definisce lo stesso Béhar “è un esempio utopistico di intelligenza artificiale per il prossimo futuro, attraverso cui possiamo imparare, crescere e prosperare come popolazione anziana.”

Tutto molto bello, ma cosa succede quando non si è più in grado di muoversi autonomamente? In collaborazione con un'altra promettente startup, la Superflex di Palo Alto, fuseproject sta cercando di ovviare anche a questo problema. Il concept della tuta Aura si basa sull'innovativa tecnologia “powered clothing”, capace di fornire una spinta ai movimenti dell’anziano (ma anche alle persone disabili o agli atleti) tramite sensori e fasce muscolari artificiali implementate in un tessuto flessibile e ultraleggero. La tuta non si limita a sostenere meccanicamente la persona ma la responsabilizza a sfruttare la propria capacità fisica – pur limitata - per continuare a vivere attivamente. La fase di sperimentazione comincerà a febbraio con alcuni soggetti residenti nella zona di San Francisco, mentre il prodotto è previsto per metà del 2018. Sia Béhar, nominato consulente ufficiale della compagnia, sia la cordata di investitori che ha già finanziato il progetto con quasi 10 milioni di dollari, confidano in un mercato promettente.
Il settore del design per tutti è decisamente in piena evoluzione, di pari passo con l'aumento delle aspettative di vita e con la presa di coscienza collettiva, mentre il target di riferimento siamo tutti noi, chi prima e chi dopo. In Italia, per esempio, ci sono 161,4 anziani ogni 100 giovani secondo i dati dell'Istat.
La più grande sfida sociale da vincere sarà dare l'opportunità di affrontare meglio la vecchiaia a tutti gli anziani a prezzi accessibili.
fuseproject.com

SCOPRI ANCHE:
13 progetti che ti migliorano la vita
Intervista a Yves Behar
 Il mobile robot per mini appartamenti


di Laura Ghisellini / 27 Gennaio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web