ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La mostra che trasforma il Design Museum di Holon in un enorme strumento musicale

Sound and Matter in Design racconta la relazione tra suono e design. E l’edificio di Ron Arad è il più grande oggetto in mostra

Inserito dal Guardian tra i 16 musei di design più interessanti del mondo, il Design Museum di Holon questa volta si trasforma in una scultura musicale. L’occasione è Sound and Matter in Design, la nuova mostra che esamina la relazione tra suono e design e i modi in cui le forme, gli ambienti e le esperienze quotidiane sono influenzate dal suono.

Il più grande oggetto in mostra, ca va sans dire, è l’architettura stessa del museo, progettata da Ron Arad, che si trasforma in strumento musicale grazie a The Sound of Architecture, l’installazione curata da Anat Safran e Lila Chitayat: i nastri di corten che rivestono l’edificio diventano cassa di risonanza di un’arena musicale di cui i visitatori sono i compositori. Se il rapporto tra architettura e musica è già stato esplorato con i solidi platonici che, sollecitati da trasduttori a contatto generano una particolare distribuzione del suono nell’ambiente a seconda della loro forma, qui 100 altoparlanti situati in diverse aree, e l'edificio stesso, anticipano agli spettatori la natura multi-sensoriale della mostra, invitandoli a scavare nella propria percezione del suono.

 "Il suono è una delle materie prime più significative nella cassetta degli attrezzi del progettista ", spiega Maya Dvash, curatore del Design Museum Holon.

All’interno ci si confronta con la scala più piccola del design: nella mostra Seeing Sound, curata da Anat Safran, Lila Chitayat e Elisabetta Pisu, oltre 50 oggetti fissi, mobili e interattivi progettati dagli anni '60 ad oggi raccontano l'evoluzione di sistemi stereo e altoparlanti, ma anche la loro capacità di arminizzare il living contemporaneo; Sensing Sound, installazione site-specific interattiva creata e curata da Anat Safran e Lila Chitayat in collaborazione con otto artisti, è una piattaforma aperta che trasforma la galleria in una cassa di risonanza.

Se molti artisti hanno provato a trasformare il suono in materia, uno su tutti il processo Cymatics usato da Sven Meyer e Kim Pörksen per rendere il suono visibile, nella nuova mostra del Design Museum di Holon, che dell'essere controcorrente ha fatto un vanto, succede il contrario e il processo è una sorta di ricerca dell’invisibile degli oggetti tangibili.

Sound and Matter in Design
dal 29 giugno al  28 ottobre
Design Museum Holon
Sponsored by Morel
In collaborazione con IMF Foundation


di Carlotta Marelli / 27 Giugno 2017
tags:

mostre , Holon

CORNER

Design collection

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

[Design]

Fenicotteri rosa ovunque!

Interior design, moda, social, la parola chiave è “flamingo”

Costume

[Design]

La città sui binari

Un hotel, una boutique e non solo, la città pop-up è in Danimarca

Design per il sociale

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web