ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Arriva la collezione di Tom Dixon per Ikea. Ed è una rivoluzione!

Delaktig è la nuova piattaforma d’arredo open source disponibile da febbraio che stravolge le convenzioni del design

divano-ikea-tom-dixon-delaktig

Tra case più piccole, attività sempre più multitasking e rapporti sociali ridefiniti dalle nuove tecnologie, nel nuovo millennio la quotidianità dell’uomo si è trasformata parecchio, ma quella di divani e poltrone quanto è cambiata?

Devono essersi posti questa domanda, i creativi di Ikea e il designer britannico Tom Dixon prima di unire le forze per il progetto Delaktig, una piattaforma open source in alluminio, realizzata con processi industriali, pensata per arredare la casa e per rivoluzionare le convenzioni del design, disponibile negli store da febbraio.

Leggi anche → Ikea e Tom Dixon, la coppia più attesa del Salone del Mobile

Per creare gli elementi di Delaktig, in svedese “coinvolgimento”, Ikea e Tom Dixon hanno stravolto il consueto iter progettuale del brand scandinavo intraprendendo una strada più “informatica”. Scegliendo la via della co-creazione, infatti, il designer britannico e l’azienda svedese si sono avvalsi delle idee di 75 studenti di design provenienti da tutto il mondo, autorizzandoli a “piratare” in qualche modo il progetto. 

“Mi sono reso conto che intorno a Ikea esiste una comunità di hacker che è solita trasformare i prodotti in qualcosa di personale e unico”, racconta Tom Dixon, “quando ho visto le idee degli studenti ho capito che era un universo pieno di potenziale e che la nostra piattaforma open source funzionava veramente”.

Leggi anche → Il libro per reinventare i mobili Ikea con il fai da te 

Il risultato è una nuovissima serie di poltrone, chaise-longue e divani Ikea che danno forma a una tela bianca da “colorare” con braccioli, lampade, tavolini, fodere, cuscini e altri accessori, in modo tale da ottenere sempre una personalissima soluzione. Combinazioni uniche in grado di resistere alle sfide del tempo e di adattarsi rapidamente a qualunque situazione. 

“E pensare che è nato tutto dall’invidia”, conclude Tom Dixon, “io desideravo lavorare in un super laboratorio Ikea e loro sognavano di tornare per un po’ a una dimensione più intima”. Così come spesso accade dietro una linea super attuale c’è in realtà un antichissimo detto: l’erba del vicino è sempre più verde... e infinitamente più versatile. 

www.ikea.com


di Francesco Marchesi / 18 Gennaio 2018

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web