ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Gioca con le alghe l'ecodesign green e sostenibile di Nienke Hoogvliet

Arredare green con una collezione di oggetti che, partendo dalle alghe, nascono uno dagli scarti dell'altro

ecodesign-green-sostenibile-con-alghe-sedia-tavolino

La Sea Me Collection è il risultato di una lunga ricerca sulle potenzialità delle alghe come materiale di progetto condotta da Studio Nienke Hoogvliet, concept studio olandese che , concentrandosi sulla sostenibilità e sui nuovi materiali, cerca di sensibilizzare l'opinione pubblica su questioni come l'inquinamento degli oceani.

Il concept studio olandese Nienke Hoogvliet ha fatto dell'eco design green e sostenibile la sua mission e, per quasi due anni, ha esplorato la possibilità di usare le alghe come materiale di progetto.

Il risultato è una vasta gamma di materiali: un filato morbido, una sorprendente palette cromatica di tinture tessili naturali, una pittura e una bio-plastica, tutti usati per la nuova linea di oggetti di design green Sea Me Collection.

Dopo il primo tappeto annodato con il filato ottenuto dalle alghe dentro una vecchia rete da pesca abbandonata, Nienke Hoogvliet ha continuato a esplorare le alghe come motore di un'industria tessile e di un design sostenibile. Con il finanziamento del Stimuleringsfonds Creatieve Industrie ha raffinato il filato mettendo a punto allo stesso tempo un processo circolare: i rifiuti di un processo vengono ora utilizzato per un altro, per una produzione a rifiuti zero.

Fondamentali per pulire le acque dai fosfati, le alghe sono capaci di convertire la CO2 in ossigeno, non hanno bisogno di occupare campi agricoli né di consumare acqua per l'irrigazione. Oltre a tutto questo, le piante acquatiche si sono rivelate anche un colorante naturale dalle moltissime varianti: dal verde al marrone passando per le tonalità del grigio, del rosa e del viola, ogni varietà offre un colore diverso, tutti con alta resistenza alla luce. Oltre alle tinte tessili, questa materia prima poco considerata regala anche vernici dai toni soft e una bio plastica forte e flessibile.

Per mostrare tutte queste potenzialità sono nati la seduta e il tavolo della Sea Me Collection.

Gli scarti di produzione della morbida seduta realizzata con il filato di alghe sono stati usati per creare una vernice per il piano del tavolo i cui rifiuti, a loro volta, sono stati trasformati nelle ciotole bio-plastica.

Alla collezione si accompagna il libro Seaweed Research By Studio Nienke Hoogvliet, per ora disponibile solo in olandese, che racconta il dietro le quinte del progetto, dalla ricerca al processo produttivo.

www.nienkehoogvliet.nl

SCOPRI ANCHE:
Cos'è il design circolare?
 Intervista a Ives Behar
Eco design in Zona Tortona


di Carlotta Marelli / 19 Luglio 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Bolle musicali

Federico Picci dà forma alla musica con Filling Spaces

installazioni

[Design]

Come vorresti il soggiorno?

Camaleontico, urban, en plein air o hi-tech: a ciascuno il suo living by Ikea

arredi di design

[Design]

Luci sul design

I progetti di illuminazione più originali visti alla fiera di Stoccolma

Stoccolma design week 2017

[Design]

Chi c’è a cena questa sera?

La tavola di oggi, tra nuovi riti e inedita convivialità

Stoccolma Design week 2017

[Design]

Il carnevale in casa

8 idee per arredare a colori aspettando la primavera

arredi di design

[Design]

Milano segreta, ma non troppo

Piccola guida tra i locali cult da frequentare durante la Fashion Week

lounge bar

[Design]

Arredi anticonvenzionali

Collezione Ikea PS: il nuovo modo di vivere dei giovani metropolitani

arredi di design

[Design]

Carnevale alternativo

Dieci indirizzi alla scoperta del Veneto più segreto

itinerari

[Design]

New York tatuata

Una mostra racconta tre secoli di storia del tatuaggio

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web