ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Eindhoven: tra i banchi della Design Academy

Nella capitale olandese del design, in occasione della DDW 2015, in mostra oltre 150 progetti firmati dai neodiplomati della celebre accademia

Il Graduation Show della Design Academy di Eindhoven è uno degli appuntamenti più attesi della Dutch Design Week. Fino al 25 ottobre, nel cuore della capitale olandese del design, la celebre accademia presenta i progetti dei suoi studenti appena diplomati. L’aria è elettrica, l’eccitazione degli esordienti palpabile, la qualità dei concetti sviluppati mediamente molto alta: quest’anno sono oltre 150 i lavori in mostra.

I saloni dell’accademia si trasformano in un terreno di caccia ideale per quanti siano in cerca di nuove tendenze. Una decina i corsi rappresentati, che si articolano nel rapporto dell’uomo con la comunicazione, la mobilità, l’identità, il tempo libero, il benessere, ecc. Anche i campi di indagine prescelti sono indicativi, e in questo senso si posiziona il nuovo Master in Design Curating and Writing. «Abbiamo bisogno di critici e curatori che sappiano rendere giustizia al ruolo del design nel mondo attuale», spiega il direttore del corso Justin McGuirk.

Tra le ricerche presentate al Graduation Show 2015, abbiamo registrato un'attenzione crescente per le residenze temporanee, che si tratti di indagini sulla detenzione oppure sugli alberghi (nomadi per eventi di breve durata come i festival, o per specifici utenti come i lavoratori freelance). Grande è anche il riguardo dimostrato per le tematiche identitarie che spesso si riflettono sul paesaggio: abbandonato, costruito in maniera fittizia, da punteggiare con interventi mirati.

Vogliamo segnalare alcune riflessioni di particolare interesse nella sezione Man and Communication. Thousands of Pineapples, progetto cum laude di Daniela Treija con Sara Sturges, riflette sulla ripetitività assurda dei trend nel mondo del design, che si tratti di ananas, colori fluorescenti, ottone e marmo, Memphis style o foglie di monstera. Jason Page ha creato un archivio che rende accessibili elementi (come ad esempio le sedie) dei progetti di laurea realizzati dal 1976, che possono così essere di nuovo considerati, confrontati e ripubblicati a piacere. Mentre Sara Sturges ha ideato Printernet, una piattaforma che pubblica su carta le proprie pubblicazioni online preferite, e le consegna direttamente a casa stampate nello stile e formato selezionati.

www.designacademy.nl


di Annalisa Rosso / 26 Ottobre 2015

CORNER

Design collection

[Design]

Alla ricerca del sole

LRNCE, il brand tra artigianato marocchine e design contemporaneo

textile design

[Design]

La forma della pasta

I cibi del futuro cambieranno forma? Il MIT dice di sì

tecnologia

[Design]

La barca a vela del futuro

Philippe Starck firma il nuovo colosso della nautica

Barche

[Design]

Progettare con uno scopo

8 progetti degli studenti della Central Saint Martins di Londra

Progetti

[Design]

Coffee Break!

5 tazzine d'autore per bersi un caffè senza rinunciare al design.

design e artigianato

[Design]

Non chiamatelo gommone

Tecnorib svela la nuova ammiraglia, veloce e comoda, per Pirelli

Barche

[Design]

Smartwatch alla Vuitton

Il nuovo orologio della Maison per globe-trotter di lusso

Orologi di design

[Design]

Land art nel parco

La villa palladiana più bella d'Inghilterra ospita la mostra di Richard Long

mostre

[Design]

Un viaggio nell'arte

Le strade di Nantes si vestono d'arte per l'estate

Itinerari

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web