ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

70 anni di Ferrari

Il Design Museum di Londra celebra il cavallino rampante con una mostra monografica dedicata alla storia e al mito di un'auto tutta italiana

ferrari-mostra-design-museum-londra

Motori accesi per la prima mostra dedicata alla Ferrari e a tutto il mondo sul cavallino rampante fuori dalle mura di Maranello. Si chiama Ferrari: Under the skin, e dal 15 novembre al 15 aprile tingerà Londra e il Design Museum di rosso. Un regalo per festeggiare i 70 anni dell’azienda, dispiegando non solo un inestimabile parco auto ma anche rivelando alcuni dei segreti di un’eccellenza del made in Italy che coniuga lusso, affidabilità e innovazione tecnica e che diventa status symbol per eccellenza. Perché, come dice Sir Terence Conran, fondatore del Design Museum, “Tutti abbiamo sognato di guidare una Ferrari nella nostra vita”.

Foto: Rosie Reed Gold

Sarà possibile fare un salto tra gli appunti, i disegni personali e i memorabilia di Enzo Ferrari, e vedere un mito prendere forma. Design, ricerca sull’automazione e marketing: tutto questo procede di pari passo verso i giorni nostri. Dal sogno di Enzo Ferrari che in un’Italia appena uscita dalla guerra decide di costruire l’auto perfetta, costi quel che costi. Testimonianza di quel sogno è la replica del primo modello Ferrari mai costruito, la 125 S, dall’aspetto bombato e abitacolo alto.

Modelli in argilla, costruiti per il tunnel del vento, dimostrano l’attenzione tecnica, quasi futuristica, che ha portato il team di ingegneria Ferrari ad essere tra i più ambiti del mondo. Dai disegni, ai modelli, all’auto vera e propria: la J50 prende forma sotto i nostri occhi. Costruita in soli 10 esemplari per celebrare i 50 anni sul mercato giapponese, la J50 è basata sulla meccanica della 488 roaster ma con carrozzeria completamente nuova che cita i modelli più performanti degli anni 70/80, come F40 e F50.

Una sezione è poi dedicata alla clientela Ferrari, tra le più esclusive al mondo: Clint Eastwood, Sammy Davis Jr, Brigitte Bardot, Peter Sellers. Tra le immagini, si potrà ammirare Steve McQueen davanti alla sua 275 GBT, resa celebre dai fanali carenati e dalle prese d’aria laterali nonché dal cambio a 5 marce. Un altro scatto mostra Mick Jagger incantato alla consegna della sua GTO, modello estremo sviluppato sulla meccanica della 308 GTB con parafanghi allargati, spolier posteriore maggiorato, e iniezione elettronica derivata dalla Formula 1. La sezione culmina con la 250 GT Cabriolet, morbida e affusolate, del 1957 di Peter Collins, con la F40 di Nick Mason, batterista dei Pink Floyd e la 166 MM di Gianni Agnelli.

Non poteva mancare poi uno sguardo alle auto da corsa, fiore all’occhiello della Ferrari, corredata dai caschi di alcuni dei suoi campioni, come Michael Schumacher e Kimi Raikkonen.

Completa la mostra LaFerrari Aperta, modello ibrido ipertecnologico di Gordon Ramsey, che segna un netto stacco col passato, in quanto realizzata completamente dai designer Ferrari senza il contributo di Pininfarina che, dal 1951, ha affiancato il team della Rossa in quasi tutti i suoi modelli supercar.

designmuseum.org

LEGGI ANCHE:
Poltrona Frau e Ferrari insieme al Salone del Mobile 2017

 


di Stefano Annovazzi Lodi / 4 Ottobre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Vico Magistretti: 3 icone

I pezzi ever green di uno dei padri fondatori dell’Italian Design

Oggetti di design

[Design]

Cenerentola a Milano

Arte e design riportano in vita uno spazio disabitato da 40 anni

mostre

[Design]

La religione e il design

L'oggettistica sacra vista dai designer alla Rinascente di Roma

negozi di design

[Design]

Come si sceglie l'anello?

Dall'alta gioielleria allo star system, le tendenze degli engagement rings

Costume

[Design]

Decorazioni islamiche online

Un sito raccoglie centinaia di pattern geometrici

costume

[Design]

Gli specchi di Magrelli

Quando l'uomo scompare resta solo lo spazio

costume

[Design]

I mobili per la vita sedentaria

Una designer polacca immagina il futuro dell'uomo sedentario

scuole

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web