ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Alla Fondazione Prada, la mostra Recto Verso

Il Thought Council cura un'esposizione che rivela il retro di celebri tele per metterne a nudo i lati nascosti

Fondazione Prada presenta Recto Verso, la mostra che indaga il lato oscuro dell’arte, ovvero quello nascosto dell’opera stessa. Fino al 14 febbraio 2016, negli spazi lunari dell’ex distilleria della galleria Nord, è il retro dell’artefatto, il ‘verso’ appunto, a essere svelato. Infrangendo quel tabù che vuole conservare sempre una parte inesplorata per mantenere intatta l’aura dell’artista, l’esposizione curata dal Thought Council parte da un tema presente in alcune opere della Collezione Prada e lo sviluppa attraverso prestiti da gallerie e istituzioni internazionali.

Un percorso speculare e bifronte, tridimensionale nell’allestimento, dal Recto Verso iniziale al Verso Recto finale. Da Trompe-l’oeil, opera dell’artista francese Louis Léopold Boilly della metà del XIX secolo che ritrae il telaio squarciato del quadro sulla tela, alla fotografia di Philippe Gronon che immortala il retro e documenta l’itinerario di prestiti e mostre di una delle Ninfee di Monet.

Dal pop di Roy Lichtenstein che nel 1968 dipinge con i suo colori e il suo puntinato inconfondibile una cornice orizzontale, all’impegno politico di Gastone Novelli, che durante l’inaugurazione della Biennale del '68, decide di mostrare il retro di un suo quadro, in segno di protesta contro la presenza della polizia, scrivendo a chiare lettere ‘La Biennale è fascista’.

Fronte e retro iniziano via via a confondersi, come nelle opere di Giulio Paolini, dove l’artista concettuale, cui la Fondazione Prada aveva dedicato un’antologica nel 2003, utilizza i telai sovrapposti delle tele per creare l’opera, o come nei lavori di combustione e plastica di Alberto Burri del '62 e del '63, che rappresentano la fase centrale della metamorfosi del processo di Recto Verso.

Alla fine del percorso, provocatoriamente appoggiata al muro, Un libro, il lato letterario del quadro, l’opera di Pistoletto costituita da 31 tele rovesciate. Su una delle 31 traversine, fra i tanti pensieri scritti e datati nello stesso giorno del 1970, quello che potrebbe essere il sottotitolo della mostra ‘Basterebbe capovolgere questa situazione per ritrovarsi davanti alla tela bianca’.

Recto Verso
Fondazione Prada – Largo Isarco 2, Milano
Dal 3 dicembre 2015 al 14 febbraio 2016

SCOPRI ANCHE:

La Fondazione Prada a Milano
Film d'autore alla Fondazione Prada
Fondazione Prada: il backstage di una mostra


di Francesca Esposito / 10 Dicembre 2015

CORNER

Design collection

[Design]

Il suono dell'architettura

Al Design Museum Holon una mostra sul rapporto tra suono e design

mostre

[Design]

Un'Abarth in versione marinara

Riva e Abarth lanciano Abarth 605 Rivale in serie limitata

Automobili di design

[Design]

La top 7 di documenta 14

7 cose da non perdere alla manifestazione d'arte di Kassel

fiere

[Design]

In barca sul lago d'Iseo

In gita sull'ultimo yacht di lusso dei cantieri Riva

Barche

[Design]

In Sardegna con le spalle al mare

7 posti segreti dell'entroterra sardo da scoprire

itinerari

[Design]

Tu lo conosci HENSE?

Il writer che dai muri di Atlanta ha conquistato l’America

design e arte

[Design]

Treni, arte e nostalgia

Viaggi indimenticabili col mezzo più romantico che c’è

itinerari

[Design]

Goldie rivela chi è Banksy

Gaffe del produttore durante un'intervista radiofonica

street art

[Design]

Ci vediamo a Roma?

Le mostre più belle da vedere in questi giorni d’estate

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web