ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Tutti i segreti di Genova in 5 botteghe storiche nascoste tra i caruggi

Un viaggio nel centro storico del capoluogo ligure alla ricerca di antichi negozi ricchi di storie da raccontare

genova-5-botteghe-storiche
Getty Images

Vi immaginate come poteva essere Genova ai tempi di Cristoforo Colombo? Quando le navi cariche di merci arrivavano dai paesi lontani portando con loro profumi e colori esotici? Sarà per questo che alcuni la definiscono la Casbah d’Occidente, con il suo centro storico fatto di vicoli, funicolari, caruggi e tanti, tanti negozi. Così tanti e così carichi di storie da raccontare che c’è addirittura un sito che si propone di tutelare questa unicità, raccontandola ai turisti e alle nuove generazioni. Per chi vuole scoprirle tutte c’è un hashtag da seguire su Instagram, #VegieBottegheZena; noi ne abbiamo scelte 5, davvero imperdibili.

Antica Farmacia Sant’Anna, all’interno dell’omonimo convento fondato nal 1584 da Nicolò Doria. Tra gli antichi rimedi potrete scoprire il barocchetto genovese della chiesa e, soprattutto, l’architettura ottocentesca della farmacia, con pavimenti in marmo bicromi, soffitti a padiglioni e vetrine in noce disposte lungo tutte le pareti, ricche di acque, prodotti dell’alveare e infusi di rose.

www.erboristeriadeifrati.it

Un post condiviso da Architectural Inspo (@building.pics) in data:

 

Pasticceria-Confetteria Profumi, tempio di cioccolato e zuccherini in cornice ottocentesca: scaffali, credenze e banconi sono quelli originali scelti da Domenico Villa nel 1827, quando iniziò la vendita di “droge e coloniali”, così come i pavimenti in marmo, i soffitti a croce affrescati e una macina in pietra usata per schiacciare il cacao.

www.villa1827.it

Un post condiviso da Kat McArthur (@katmcart) in data:

 

La camiceria Finollo veste i genovesi, e non solo, dal 1899: si narra che davanti a uno dei suoi specchi nacque il famoso nodo Windsor. Le vetrine e il portale liberty in legno intarsiato sono opera del fondatore Emanuele Finollo, a cui si devono anche gli interni e gli arredi, realizzati da un artigiano parigino e ispirati ai negozi della Ville Lumière.

 www.finollo.it

Un post condiviso da finollo1899 (@finollo1899) in data:

 

Un post condiviso da finollo1899 (@finollo1899) in data:

La storia dell’antica Barberia Giacalone è quanto di più affascinate possiate incontrare tra le mura di un barbiere: acquistato dal Fai nel 1992, questo antico barber shop in stile liberty è stato preso in gestione dal giovane barbiere Tony Ferrante nel 2014, che dopo anni di inattività ha riaperto al pubblico lo spazio. Ma turisti e clienti in cerca di qualche minuto per sé mal si conciliavano, così nel 2016, la chiusura. Oggi questo piccolo gioiello art déco di 10 metri quadri ha riacceso i suoi lampadari a goccia, che tornano ad illuminare gli specchi ovali e le vetrate degne di una cattedrale.

Un post condiviso da Valeria Porto (@vali_porto) in data:

 

Tra un caruggio e l’altro vi è venuta fame? Chiudiamo con la Tripperia La Casana, nel cuore della città medievale: qui tutto risale all’inizio del Novecento, e il pavimento in seminato alla genovese – un mosaico in marmo legato dal cemento – si lega perfettamente con le pareti in maiolica bianca che proseguono sul ronfò, il forno delle vecchie cucine che serviva per cucinare ma anche per scaldarsi, e sulla grande cappa che aspira i fumi dei pentoloni in rame in cui cuoce la trippa.

Un post condiviso da Barbara Sgarzi (@blimunda) in data:

 

SCOPRI ANCHE:
 Firenze segreta: 5 botteghe artigiane che nessuno conosce


di Carlotta Marelli / 29 Maggio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

[Design]

Fenicotteri rosa ovunque!

Interior design, moda, social, la parola chiave è “flamingo”

Costume

[Design]

La città sui binari

Un hotel, una boutique e non solo, la città pop-up è in Danimarca

Design per il sociale

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web