ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Gioielli da donna? Basta che siano contemporanei

Tra design e arte: il gioiello prezioso cambia look e racconta chi lo indossa

gioielli-donna-conteporanei

I gioielli donna contemporanei sono trendy: un accessorio dove il design prevale sulla preziosità dei materiali che non è più la condizione assoluta per valutarne il valore

L’interesse per il gioiello da donna contemporaneo è in fortissima ascesa. Lo sappiamo bene tutti, scegliere cosa indossare la mattina è come mettere una maschera che racconta chi siamo, che lavoro facciamo e, probabilemente, di che umore siamo in quel momento. Così ogni indumento o accessorio diventa parte di un racconto che amiamo portare con noi.

Lo sanno bene i designer di gioielli preziosi che, in dimensioni minime, coniugano armonia, proporzioni, sfarzo e stile. Sono oggetti del desiderio portatili che, come è successo in moltissimi altri campi della moda, hanno abbandonato il decoro fine a se stesso e si sono allineati a quello stile minimal caratterizzato da linee squadrate, proporzioni quasi matematiche, geometria rigorosa e utilizzo di materiali comuni - non solo oro, argento e pietre preziose - presi a prestito da altri campi d'applicazione. Il risultato? Il gioiello da donna contemporaneo.

Gioiello di Gianni De Benedittis per futuroRemoto collezione IncubEAT argento in bagno di oro

L’ennesima prova di questo cambiamento è stato l’indubbio successo dell’ultima edizione di Artistar Jewels promossa dal Comune di Milano presso il Palazzo dei Giureconsulti in concomitanza con la Settimana della Moda (22 - 27 febbraio 2017), che ha visto insiemepiù di 400 gioielli realizzati da 140 artisti e designer provenienti da tutto il mondo.

Gioiello di Gianni De Benedittis per futuroRemoto H2O Capsule collection

Ma cos’è che il particolare che caratterizza questo tipo di gioielleria? Possiamo dire che la contemporaneità in gioielleria si basa su molti valori diversi, ma forse il concetto essenziale è che la preziosità dei materiali non è più la condizione assoluta per valutare il valore dell’oggetto. O almeno non per forza.

A sinistra: di Kim JiYoung, Brooch lull of breeze. A destra: di Gianni De Benedittis per futuroRemoto collezione IncubEAT, collana spaghetto argento

Se prendiamo per esempio in considerazione lo spettacolare New Energy Ring del giovane designer salentino Gianni De Benedittis, fondatore del brand FuturoRemoto, possiamo notare che nel primo anello fotovoltaico made in Italy l’innovazione e i materiali nobili si sono uniti senza disagio: in questo caso il minuscolo pannello solare che carica la lampadina al suo interno è incastonato in una raffinata gabbia di oro giallo e preziosi rubini (foto sopra).

La consapevolezza di queste nuove frontiere è ricca di implicazioni e lascia molta libertà interpretativa ad ogni designer per esempio ponendo l’accento sullo stesso stesso processo costruttivo, come nel caso del bracciale Valutazione del Rischio di Leonardi Emanuele per ArtisticaLmente dove una cinghia in pelle tiene uniti piccoli archi di legno chiaro e figure umane in oro.

La serie di spille Achrosphere Brooch, Haven Design by Hagit Abenheimer

Legno e oro arricchito da perle sono anche i materiali adottati da Reem Jano per il suo collier-gorgiera (foto sopra) per il brand Piano Piano, mentre il tema rivisitato della gorgiera secentesca sembra sia stato sviluppato anche dalla rumena Andreia Gabriela Popescu per il suo necklace Lost Found della collezione Walls of Civilization in plastica bianca e metallo dove sono stati stampati un dedalo di muri simbolo della civiltà contemporanea (foto sotto a sinistra, a destra sotto: di Andreia Gabriela Popescu, bracciale Some Gold) .

E poi ancora mille declinazioni del design: dai divertenti spaghetti d’argento della Collezione IncuBEAT fino all’engagè preoccupazione ecologica e chic della Collezione H20 - la classe non è acqua - e al bracciale vertebre Backbone (foto sotto) dell’islandese basata a Londra Anna Maria Pitt.

Bracciale Slast di Alena Willroth, Chrysaora Alba

www.artistar.it

SCOPRI ANCHE:
I gioielli donna che non ti aspetti indossati da una signora
Regali di Natale per lei: gioielli artigianali unici da Sanfermosette
Anima rock e cuore tenero per gioielli Made in Italy
Gioielli da donna in oro e preziosi per Natale: un must
Regali di Natale per lei: collane e bracciali in pelle dall'aspetto regale


di Paola Testoni / 9 Marzo 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

[Design]

Cartoleria zen

Quando gli accessori da ufficio sono anche belli

accessori di design

[Design]

Una mostra ibrida

Arte e scienza insieme? Si può, parola di Marino Golinelli

musei

[Design]

Jordan Made in Italy

Tecnologia, portafortuna e Russel Westbrook testimonial

Oggetti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web