ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Grand Beedapest Hotel, lusso per api a Londra

Ispirato al film di Wes Anderson, Grand Beedapest Hotel è il nuovo luxury hotel di Taylors of Harrogate dedicato ai preziosissimi insetti

Grand Beedapest Hotel è un hotel di lusso dedicato alle api. L'idea è alla base del progetto della famosa azienda inglese dello Yorkshire Taylors of Harrogat, che ha da poco realizzato una campagna di sensibilizzazione per renderci consapevoli dell’importanza del mestiere delle api, responsabili dell’impollinazione dei fiori della gran parte degli alberi da frutto più comuni, come per esempio meli e ciliegi. In sintesi è grazie all’operosità di questi piccoli esseri che possiamo godere dei sapori succosi di alcuni frutti.

La preoccupante e sempre più rapida scomparsa di alcune specie di api, si consideri che nella sola Inghilterra negli ultimi anni studi scientifici hanno comunicato che due specie si sono già estinte, ha convinto Taylors of Horrogate ad affrontare un progetto che sottolinei e nobiliti il ruolo delle api in natura. Nasce così il Grand Beedapest Hotel, (nome che con un gioco di parole richiama al Grand Budapest Hotel del film di Wes Anderson) un luxury hotel, presentato nella collina super chich di Hampstead Heath a Londra, realizzato in balsa e dedicato esclusivamente alle api, dotato di tutti i comfort di un albergo a cinque stelle. Biologi della Bristol University riferiscono che nonostante il 75% degli Inglesi creda che gran parte delle api viva in zone rurali diverse specie di api vivono in città: luogo in cui riescono a trovare cibo (essenzialmente fiori e piante di parchi e giardini) e a costruirsi un nido.

Il Grand Beedapest Hotel è quindi un esperimento e prototipo di alveare urbano inteso come nido posto a protezione per questi animali. L’hotel da sogno, come il suo riferimento cinematografico, è rosa e al suo interno ogni stanza è stata progettata e arredata ad hoc nel minimo dettaglio per l’uso che le api ne possono fare.

Quali sono i servizi dell’albergo? Partiamo dalla Spiced Apple Reception in cui il bancone delle conciergerie è in stecche di cannella, in seguito il Rose Lemonade Restaurant invece serve piatti di polline caramellato, c’è anche la Peppermint Leaf Swimming Pool dove le api possono sguazzare in una vasca olimpionica di foglie di menta. Poi le accomodation più lussuose dalle Sour Cherry Bedrooms con lenzuola profumate, mini abat jour dorate e fresche ciliegie da consumare all’esclusiva Sweet Rhubarb Suite, con tanto di foto alla parete di Beyoncé e discoteca di nettare e zucchero. Tutti i colori dell’albergo rientrano nello spettro dell’ultravioletto in quanto le api ne sono naturalmente attratte.

Il Bee Hotel potrebbe aprire la strada a una nuova sperimentazione di design che include città, territorio e biologia.

bees.taylorstea.co.uk

SCOPRI ANCHE:
 La Fondazione Prada a Milano


di Giovanni Carli / 25 Luglio 2016
tags:

hotel , Londra

CORNER

Design collection

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

[Design]

Fenicotteri rosa ovunque!

Interior design, moda, social, la parola chiave è “flamingo”

Costume

[Design]

La città sui binari

Un hotel, una boutique e non solo, la città pop-up è in Danimarca

Design per il sociale

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web