ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il nuovo, coloratissimo, porto di Santa Barbara

Tre volumi reticolari per un'installazione itnerante dai colori accesi che ricrea l'aria della California

installazione-colorata-santa-barbara-california-public-art
Elliot Lowndes

Diamo forma all’aria della California: questo deve essere stato il pensiero di SPORTS, duo di architetti e designer formato da Greg Corso e Molly Hunker, che ha di recente vinto il concorso Take Part/Make Art organizzato dal Museum of Contemporary Art Santa Barbara col progetto di arte pubblica Runaway.

(Foto di Elliot Lowndes)

L’installazione è formata da tre volumi colorati in magenta, ciano e giallo. Tre strutture costituite da migliaia di unità lineari in metallo che, una volta assemblati l’occhio percepisce come una strana via di mezzo tra una scultura e una rete.

(Foto di Elliot Lowndes)

Le figure si impongono sul panorama, eppure evaporano, si lasciano trapassare. Una foschia dai colori saturi la cui ispirazione primaria è proprio l’aria di Santa Barbara, famosa per i suoi effetti a miraggio nelle torride estati e per il cosidetto June gloom, il cielo nuvoloso di fine primavera.

(Foto di Elliot Lowndes)

Runaway è un’installazione itinerante e verrà esposta in almeno sei location di tre quartieri di Santa Barbara, a cominciare dal porto, e ogni volta in disposizione diversa.

(Foto di Elliot Lowndes)

Pur richiamandosi all’avanguardia del movimento Light and Space degli anni Sessanta, Runaway vuole essere pienamente moderna e vuole adattarsi al contesto in cui viene inserita. Piani d’appoggio diversi suggeriranno di volta in volta la migliore soluzione e permetteranno ai passanti di interagire.

(Foto di Elliot Lowndes)

La matrice può diventare un semplice riparo ombroso, ma anche una parete oppure una panchina o la quinta di un palco.

(Foto di Omar Garza)

(Foto di Greg Corso)

www.sportscollaborative.com


di Stefano Annovazzi Lodi / 5 Maggio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Il peso della Corona

Viaggio tra le corone della regina Elisabetta II

Lifestyle

[Design]

La prima volta di Borsani

Norman Foster cura la prima mostra in Triennale dedicata a Osvaldo Borsani

Travel

[Design]

New carpets

Tappeti d'autore contemporanei per case moderne

Textile Design

[Design]

Estetica e grafica

Il progetto di Cecilie Manz per Reform. Partendo da un pezzo Ikea

Cucine moderne

[Design]

Sotto pressione, senza stress

La storia di Instan Pot, la pentola a pressione di culto

costume

[Design]

Il futuro dell'auto elettrica

Dai vecchi modelli rivistati fino al futuro più visionario

lifestyle

[Design]

Nel nome della Natura

A Londra il V&A Museum ospita la mostra Fashioned from Nature

Travel

[Design]

Millennial Pink

Come è nata la mania del rosa e perché continua a piacerci

Costume

[Design]

Made in Puglia

Svelata la nuova capsule collection Best of Italy di Coincasa

accessori di design

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web