ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ad Amsterdam la mostra Lensvelt Raw versus Sophisticated

Il textile design di due creative olandesi a confronto tra feltri, ruvidi tappeti grezzi e gilet in lana infeltrita

Raw vs Sophisticated: questo è il titolo che Hans Lensvelt ha scelto quando ha deciso di organizzare, dal 4 al 20 marzo 2016 nella sua galleria di Amsterdam, la mostra sui lavori di Ingrid Heijne ed Eugénie Ligthart, due delle artiste della lana più quotate dei Paesi Bassi. Il motivo? La loro diversità. La maniera contrastante di lavorare una materia tanto naturale quanto versatile con la capacità di ottenere oggetti sofisticati e chic, nel primo caso, passionali e materici, nel secondo.

Con varie collezioni all’attivo, l'olandese Ingrid Heijne, nata nel nord est del paese ama richiamarsi alla cultura giapponese che definisce «una sua seconda natura». Utilizzando la lana delle pecore della sua regione - il Drente - in un tuffo emotivo nella propria infanzia, l’artista crea feltri finissimi che utilizza, insieme alla carta Tyvan, per decorare muri o dividere gli spazi. La prima di queste collezioni, chiamata appunto Wall Object Broche, è composta da piccoli fiori di feltro rosa e fucsia piegati a mano e assemblati a superfici verticali che possono essere utilizzate come roomdivider. Altra tecnica artigianle per la serie Knot: bande di feltro annodate e intrecciate formano sia enormi reti traforate, che voluminose cravatte aeree perfette come contemporanei paraventi tessili. Ultima novitò in mostra la sertie, raffinata ed elegante, di gioielli tessili minimali. Dopo aver ridotto la materia prima in un tessuto sottile e duttile, elabora monili che riecheggiano storie di panorami lontani.

Eugénie Ligthart invece, con l'ausilio di acqua e sapone all’olio di oliva, infeltrisce la lana per ottenere ruvidi tappeti grezzi, da parete o da pavimento, e accessori per la casa che somigliano a paesaggi naturali. La materia prima, proveniente da pecore delle Isole Ebridi - un arcipelago vicino alla Scozia -, ha cromie naturali e contrastanti: dai colori misti sui toni del nero e marrone scuro, fino al candore del grigio perla bianco. Oltre a Paesaggi, la collezione pensata per l’arredo della casa, l’artista si è avvicinata anche alla moda creando una serie di cappe e gilet. «Ho notato che nella collezione Angeli, la lana lavorata in quella maniera aveva un risultato molto simile ad una pelliccia,» ci spiega. Quale migliore alternativa ecofriendly e solidale», mi sono detta.

Quello che accomuna entrambe le designer è certamente il recupero spassionato del lavoro manuale e l’alta artigianalità. «Lo stile grezzo di Eugénie e quello elaborato di Ingrid creano un’interessante combinazione quando vengono esposti nella stessa sala.» Questo il pensiero del curatore Hans Lensvelt che aggiunge «l’ho sognato una notte e il giorno dopo ho immediatamente invitato le due artiste.»

www.lensvelt.nl
studioingridheijne.com
www.landscapesinwool.com

SCOPRI ANCHE:

Stile nordico e produzione artigianale per le creazioni di Sara Larsson
Nordic design: il best of 2015 dell'arredamento scandinavo


di Paola Testoni / 9 Marzo 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Siamo tutti Dott. Frankenstein

La collezione di Gucci presentata a Milano è un tributo al viaggio interiore

Costume

[Design]

Il ristorante pop up di Nichetto

Alla Stockholm Furniture Fair ci si incontra da Ratatouille

Ristoranti

[Design]

Quello che non può mancare in cucina

La collezione di utensili da cucina Hay Kitchen Market

Accessori di design

[Design]

Feedback dal Madrid Design Festival

5 indirizzi interessanti di un festival che racconta un terreno fertile

Costume

[Design]

La Gibson in bancarotta

L'azienda di chitarre che hanno fatto la storia rischiano il fallimento

Costume

[Design]

La schiscetta 4.0

Lunch box: pranzare al sacco senza rinunciare al design

accessori di design

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali