ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Living Objects by Doshi e Levien

Una mostra racconta l'India attraverso gli oggetti quotidiani

Nipa Doshi e Jonathan Levien celebrano la pluralità culturale dell'India con la mostra Living Objects. Made for India. I due designer hanno selezionato una serie di oggetti indiani di uso quotidiano provenienti da mercatini, bazar, negozi e conoscenti da Nuova Delhi a Trivandrum. Molti pezzi provengono anche dalla collezione privata degli stessi Doshi Levien mentre altri sono stati acquistati per l'occasione. A produrre e a ospitare l'esibizione è la fondazione Grand Hornu Images, ad Hornu in Belgio.

I pezzi esposti sono catalogati in otto diverse categorie: articoli di cancelleria, reliquiari per offerte sacre, vestiario e gioielli, utensili, posate e stoviglie, attrezzi per la cucina, complementi per il bagno e infine oggetti per l'igiene della casa.

Living Objects rientra all'interno della 24° edizione di Europalia International, festival biennale delle arti che quest'anno ha scelto l'India come paese da presentare all'Europa per un programma ricco di mostre, concerti, danza, teatro, performance, conferenze, cinema e letteratura. Una partnership tra istituzioni culturali che vanno al di là dei confini tra le nazioni europee. Tra queste: il Centre for Fine Arts (BOZAR), il Teatro Nazionale a Bruxelles, l'MHKA o deSingel ad Anversa, lo SMAK a Gent, il Théâtre Royal a Namur, il Théâtre de la Place in Liegi e altri ancora.

Ritornando a Living Objects, i protagonisti sono oggetti estremamente semplici usati in cucina o per pulire, per preparare i pasti quotidiani, per sessioni di preghiera o per celebrare matrimoni. Alcuni sono composti o assemblati, altri ibridi che combinano diverse funzioni. Doshi Levien, curatori del programma e designer dell'installazione, propongono così il loro punto di vista sull'India, un Paese dalle numerose contraddizioni e sfaccettature ma con tradizioni e costumi senza eguali.

Info:
Grand-Hornu Images,
Rue Sainte-Louise 82, B
Hornu, Belgio
Tel. +32(0)65 65 21 21
www.grand-hornu.be


di Eugenio Cirmi / 9 Dicembre 2013

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web