ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

I locali a Milano da frequentare durante la Fashion Week

Una guida alla riscoperta della dimensione piccolo borghese della città, che durante la Fashion Week si riaccende di un nuovo splendore

locali-milano-fashion-week
Getty Images

Punteggiate di locali, a Milano le strade della moda non hanno segreti e, durante la Fashion Week, anche i più inaccessibili tra i palazzi della città si aprono a feste ed eventi dove è possibile incontrare baronesse e influencer pronti a contendersi l’attenzione dei fotografi e le simpatie dei camerieri. Nelle ultime edizioni, musei come il Poldi Pezzoli, Palazzo Morando o la Triennale, sono ricorrenti in calendario e, di contorno, la miriade di boutique e showroom disseminati tra Montenapoleone e La Scala, hanno contribuito a trasformare la dimensione intima, privata, dei giardini e delle corti interne del capoluogo meneghino in destinazioni “social” tra le più gettonate.

A questo punto, il vero trend è invertire la rotta alla ricerca della città piccolo borghese, del punto di ritrovo un po’ fuori mano, dei ristoranti tipici e dei bar dei semplici, quello dove si prende il caffè e poi via al lavoro. Le destinazioni di questa Milano “ri-edita” sono tutte lì, a portata di mano della popolazione fashion e per raggiungerle basta prendersi il lusso di passeggiare cinque minuti in più rispetto a quanto previsto da calendario (ché tanto le sfilate iniziano sempre in ritardo). 

Pleasure . #milan #lunch #architecture #interior

Un post condiviso da Marco Di Vito (@mon.diue) in data:

 

“Non è elegante, non è fine”, queste alcune delle obiezioni che hanno accompagnato Il Salumaio alla sua apertura, nel 1957, nel cuore della vita “bene”: difficile non passarci di fronte almeno una volta durante la Fashion Week, impossibile non lasciarsi tentare, per la bellezza degli spazi primo-Novecento di Palazzo Bagatti Valsecchi che lo ospitano, almeno da un assaggio al bistrot.

Un post condiviso da Naz Kazazoglu (@sally_spaghetti) in data:

 

Con la sua saletta degli arazzi e la semplicità della cucina, la Trattoria Torre di Pisa, in Via dei Fiori Chiari a Brera, ha fatto innamorare modelle e stilisti, da Veruska a Marisa Berenson, da Ferré a Nino Cerruti; vero cult per chi ama gli incontri inaspettati. 

 

Poco sopra Brera, per un aperitivo in stile parigino, il Fioraio Bianchi, piccola oasi retrò dove alle delicatezze del menù si alterna il profumo dei fiori in vendita. 

About last night @coach @stuartvevers #coachmilan

Un post condiviso da Linda Tol (@lindatol_) in data:

 

Stile 100% italiano, un po’ fuori dal quadrilatero fashion, il Bar Basso in Città Studi merita almeno una visita per gli appassionati di cocktail: il Negroni Sbagliato è nato qui (leggi anche → Perché i designer vanno al Bar Basso?). 

 

Ancora atmosfera italiana, ancora retrò, questa volta ricreato ad arte, al Mag, sul Naviglio Grande, per chi, terminate le sfilate, vuole concedersi una serata con gli amici in una meta ormai consolidata della movida milanese. 

The big brother of our Ostello Bello won the Hostel Award 2017! Congrats @ostellobello team!!⚡️ ✨ #awards #5vie

Un post condiviso da 5vie (@5vie_milano) in data:

 

Per dormire, senza prendersi troppo sul serio, Ostello Bello - la dicitura Superior è nel nome, il design è un riflesso del meltin pot culturale che lo frequenta, dal nordeuropeo all’etnico: quando si dice Milano vicina all’Europa!


di Manuele Menconi / 24 Febbraio 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Cuba is...

120 immagini per scoprire un'isola che cambia

mostre

[Design]

Artissima & Co.

Annessi e connessi alla fiera di arte contemporanea più importante d'Italia

fiere

[Design]

Che ore sono?

Aspettando l'ora solare, un’occhiata all’orologio, meglio se di design

accessori di design

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web