ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

L'ultima installazione di Maurizio Cattelan nella Grande Mela

5 minuti a testa per ammirare e usare America: il wc d'oro nel bagno del Guggenheim Museum di New York

maurizio-cattelan-wc-oro-guggenheim-america

L'ultima installazione provocatoria di Maurzio Cattelan si chiama America: un wc dìoro 18 karati in 'mostra' al Guggenheim Museum di New York

L’ultima provocazione di Maurizio Cattelan si chiama America: un wc d’oro da 18 karati che i visitatori non solo possono, ma devono utilizzare. Siamo a New York e più precisamente nell'area dei servizi igienici unisex al quarto piano del Guggenheim Museum.
La fila è lunghissima davanti al bagno. Dopo un’attesa interminabile l’addetto del museo dà ad ogni visitatore un tempo massimo di 5 minuti per ammirare l'installazione d'arte del creativo padovano 'in mostra' dal 15 settembre 2016.

La nuova installazione con cui Maurizio Cattelen torna al museo d’arte contemporanea di Manhattan, dopo cinque anni, ha un'impronta provocatoria e irriverente. Cattelan ha dichiarato al The New York Times: «Sono felice perché non è su un piedistallo, né in una galleria. Si trova in una piccola stanza, ad aspettarvi ogni volta che ne avrete bisogno».

L'arte dell'italiano continua a creare scalpore, questa volta ispirata alla diseguaglianza economica in tempi politici scottanti (concluderebbe un ciclo d'arte iniziato con la Fontana dadaista di Marcel Duchamp nel 1917 e proseguito con la 'Merda d’artista' di Piero Manzoni del 1961).

Un rapporto ravvicinato, una tantum in cui il visitatore può fruire dell’opera d’arte in modo intimo e personale, lontano dallo sguardo pubblico. Secondo i curatori del Guggenheim un’opportunità unica e intima per ritrovarsi faccia a faccia con l’arte.

Un'opera permanente. America rimarrà nel museo fino a quando qualche collezionista eccentrico non deciderà di comprarlo. Nel frattempo l’opera sta dando alcuni problemi tecnici agli addetti alle pulizie, come ha spiegato Nathan Otterson, responsabile della conservazione degli oggetti del Guggenheim. «Stiamo cambiando i prodotti e abbiamo iniziato a usare delle salviette mediche senza alcol, colori o fragranze. Usiamo un pulitore a vapore e tra qualche tempo dovremmo trattare l’opera per farla tornare alla brillantezza originale».

SCOPRI ANCHE:

ToiletPaper allestisce alcuni spazi della Galeries Lafayette di Parigi


di Monica Mascia London / 3 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Essere hipster a Dubai

Alla scoperta di Alserkal Avenue, il distretto creativo della città

Travel

[Design]

Patricia a Philadephia

La prima personale di Patricia Urquiola negli Stati Uniti

mostre

[Design]

Un bagno dall'anima ricercata

Arredi pensati per un ambiente intimo e di carattere

bagni di design

[Design]

A piedi nudi nel parco

I sandali Pébiott, ideali per riscoprire la camminata “primitiva”

moda e design

[Design]

Black Friday di design

5 siti di design dove fare acquisti all'insegna della convenienza

Oggetti di design

[Design]

A tavola con India Mahdavi

La designer firma per Monoprix una collezione dal sapore etnico

accessori di design

[Design]

Il futuro del design è a Dubai

Global Grad Show: 200 progetti per rendere il mondo un posto migliore

mostre

[Design]

5 icone di colore rosso

A Natale la zona living si tinge di rosso

Oggetti di design

[Design]

Tra Sol Le Witt e l'architettura

Rem Koolhaas e Francesco Stocchi rileggono a Milano la sua opera

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web