ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Ori, il mobile robot per mini appartamenti ideato da Yves Béhar

Ori è un mobile robotico, una soluzione smart pensata per vivere in pochi metri quadri

mini-appartamenti-mobile-robot-ori-yves-behar

Yves Behar per Ori Design: Soluzioni robotiche smart per rendere più pratici gli spazi ridotti. 

Vivere in mini appartamenti è ormai pratica comune in città come Londra, Seattle, San Francisco e molte altre, che vedono un afflusso di giovani professionisti nei centri urbani, in cui vivere diventa sempre più costoso, grazie all'aumento della domanda. La conseguenza, è la ricerca di spazi più piccoli come un'opportunità economica, che siano al tempo stesso sostenibili.

La questione, è stata affrontata dal designer Yves Bèhar, che con il suo brand Fuseproject si è domandato, insieme a Ori Design, come si possano accogliere un soggiorno, una camera da letto, un armadio e un ufficio in un appartamento da 20mq.  Da qui, è nato Ori, un sistema robotico di massimizzazione quotidiana degli spazi rendendo il più lussuoso possibile lo stile di vita delle persone che vivono in uno spazio ridotto. Basta un semplice tocco di un pulsante infilato nella parte inferiore dell'unità centrale, e un letto scivola dentro e fuori dalla stessa. Quando il letto è nascosto, lo spazio si trasforma in ufficio con divano.

L'unità, integra un sistema di illuminazione ed è personalizzabile sia dal punto di vista degli elementi che contiene, sia per quanto riguarda finiture, materiali e colori.
“Al di là del comfort che migliora la vita, Ori crea anche un valore economico per gli affittuari o proprietari; uno studio che diventa una camera da letto vale di più”, racconta Yves Bèhar. “Volevamo creare qualcosa di magico e funzionale, che regalasse uno stile di vita pratico e differente, in città abituate ai cambiamenti giorno per giorno”, conclude.

fuseproject.com

SCOPRI ANCHE:
Intervista a Ives Béhar
10 mini appartamenti dove vivere con stile


di Valentina Mariani / 13 Luglio 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Dormire tra le nuvole

Letti a castello a scomparsa e sospesi: ecco 3 proposte di design

letti di design

[Design]

Mi casa es tu casa

4 poltrone letto di design per ospiti inattesi

Arredi di design

[Design]

Ritorno alle origini

Due giovani designer riscoprono tecniche antiche e fibre naturali

Arredi di design

[Design]

Less is more!

L'essenzialità dal minimalismo al riduzionismo

Costume

[Design]

La bellezza imperfetta di Cocò

Le ceramiche spagnole di Cocotera Fernandez

accessori di design

[Design]

Il mondo Ikea in esclusiva

Ce lo racconta il Responsabile Design: Marcus Engman

Ikea

[Design]

Piscine Milanesi in scena

Un progetto fotografico dal sapore vintage firmato Stefan Giftthaler

fotografia

[Design]

Fenicotteri rosa ovunque!

Interior design, moda, social, la parola chiave è “flamingo”

Costume

[Design]

La città sui binari

Un hotel, una boutique e non solo, la città pop-up è in Danimarca

Design per il sociale

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web