ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Chi è il designer giapponese che trasforma i mobili in legno in sculture?

Shigeki Yamamoto firma creazioni di alta qualità che portano l'umorismo nella vita quotidiana

High Humor Design: ecco il motto che guida la singolare produzione di Shigeki Yamamoto, i cui mobili in legno portano il divertimento nella vita quotidiana. 

Mobili in legno ludici e originali, fatti a mano, che si adattano a tutte le esigenze mostrando volti inaspettati: sono le creazioni del designer giapponese Shigeki Yamamoto. Classe 1979, studia interior design all'Osaka Sogo College of Design e poi impara a lavorare il ferro alla scuola dello scultore Nobuyuki Tachibana.

Dal 2006, Yamamoto vive in Germania e si è specializzato nella creazione di mobili in legno. Dal 2010, il suo brand vuole portare una dose di divertimento e sorpresa nella vita quotidiana. Il motto è "High Humor Design", ma l'umorismo non è certo l'unica caratteristica degli ingegnosi mobili di Shigeki Yamamoto, che si distinguono anche per l'alta qualità.

In risposta alla produzione di massa, il designer giapponese mantiene nei propri lavori un'ampia ricchezza spirituale. È così che i mobili diventano vere e proprie opere d'arte, che sfidano i limiti dell'innovazione per rendere i nostri interni più allegri e creativi.

 

Come il cactus in legno di faggio, un divisore trasformabile pensato per la casa moderna. O la credenza che sembra un gioco d'ingegno. O ancora il Light Tree, l'albero con quattro lampade da posizionare a piacimento. Interior design per spiriti liberi. 

shigekiyamamoto.com  

SCOPRI ANCHE:
Mobili in legno e ferro, la nuova collezione di Alki
→ Una collezione di mobili in legno, pietra e pelle
→ I mobili in legno di Porada


di Alessandra D'Angelo / 6 Giugno 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Siamo tutti Dott. Frankenstein

La collezione di Gucci presentata a Milano è un tributo al viaggio interiore

Costume

[Design]

Il ristorante pop up di Nichetto

Alla Stockholm Furniture Fair ci si incontra da Ratatouille

Ristoranti

[Design]

Quello che non può mancare in cucina

La collezione di utensili da cucina Hay Kitchen Market

Accessori di design

[Design]

Feedback dal Madrid Design Festival

5 indirizzi interessanti di un festival che racconta un terreno fertile

Costume

[Design]

La Gibson in bancarotta

L'azienda di chitarre che hanno fatto la storia rischiano il fallimento

Costume

[Design]

La schiscetta 4.0

Lunch box: pranzare al sacco senza rinunciare al design

accessori di design

[Design]

La cucina come piace a lui

Acciaio, nero opaco, tecnologia: la cucina che piace agli uomini

Costume

[Design]

Un colore, un progetto

La maschera di Arlecchino secondo l'architetto Teresa Sapey

Costume

[Design]

Architettura da indossare

10 accessori moda P/E ispirati ad architetture famose

moda e design

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali