ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Dior in mostra al Grand Palais

Parigi: un evento al femminile dedicato alla fragranza Miss Dior

Quando? Dal 13 al 25 novembre 2013. Dove? Al Grand Palais a Parigi. Dior, la Maison francese di moda famosa nel mondo, ha chiamato 15 artiste contemporanee a interpretare lo spirito del profumo creato nel 1947 per accompagnare l’uscita della prima collezione.

Una mostra dedicata al mondo e alla storia di Miss Dior declinata tutta al femminile. Artiste, fotografe, scenografe, designer, scultrici, hanno dato vita a opere uniche per la Maison ispirate alla composizione olfattiva, alla forma del flacone, alla sua musa e alla sua storia. Ogni opera, ispirata ad un aspetto caratteristico di Miss Dior, è esposta accanto a un pezzo storico con le stesse caratteristiche.

L’artista americana Polly Apfelbaum ha creato un tappeto multicolor riprendendo il motivo pied de poule che adorna il flacone, la pittrice e scultrice francese Carole Benzaken ha scelto il tappo a forma di cubo trasformandolo in una scultura arborea di vetro. Lara Baladi, regista e fotografa libano-egiziana, ha ideato un film ludico di una notte stellata colma di piccole lucciole danzanti. La coreana Lee Bul ha creato una scultura monumentale di cristallo e metallo nel quale lo spettatore può riflettersi ed entrare. La pittrice americana Karen Kilimnik, ha scelto di ricostruire, a grandezza d’uomo, la magia bucolica e colorata delle Folies. La cinese Liang Yuanwei ha realizzato una tela dai decori floreali. L’artista portoghese Joana Vasconcelos ha pensato ad un immenso fiocco composto da flaconi. La fotografa inglese Hannah Starkey, interessata alla personalità della musa ispiratrice partigiana e deportata Catherine Dior, ha scelto di mescolare la storia al simbolo del fiocco. L’artista plasticista americana Alyson Shotz ha realizzato un’opera futurista, eterea e iridescente, che sintetizza una rosa nello spazio. L’artista italiana Carla Matti dopo aver scelto la rosa bianca come soggetto principale della sua opera, ha realizzato un poster in materiale tecnico finemente intagliato. La scultrice brasiliana Maria Nepomuceno ha creato una performance multicolor che mescola flaconi, perle, ganci e plastica. La fotografa e regista iraniana Shirin Neshat ha scelto di filmare un’eroina in bianco e nero (Natalie Portman) che trionfa sulle forze oscure. L’artista giapponese Tomoko Shioyasu ha realizzato un paravento in carta bianca traforato da una miriade di tagli e fessure rappresentanti una rosa immacolata.

Due le designer invitate alla mostra. La francese Ionna Vautrin e la slovena Nika Zupanc. La prima ha pensato a Gloriette: tra moda e architettura. Un chiosco dotato di un tetto di guanti in tessuto appartenente al mondo onirico. Fiori, piume, vestiti danzanti, colori sgargianti insieme a molta fantasia. La seconda, prendendo spunto dal fiocco del flacone, ha immaginato una stanza vuota dalle pareti decorate rosa e nero con una sedia per la scrittrice Virginia Woolf.

 


di Benedetta Lambert / 20 Novembre 2013

CORNER

Design collection

[Design]

Non è solo profumo

Fragranze che si ispirano all'architettura, al cibo e alla moda

design e wellness

[Design]

Il materasso a occhi chiusi

Una guida e sei proposte per trovare il materasso perfetto

letti di design

[Design]

Castiglioni in 3 icone

Alla scoperta di 3 pezzi di design leggendari del grande maestro

Oggetti di design

[Design]

Dentro le gallerie di Miami

Riassunto in 6 tappe di tutte le novità d'oltreoceano

fiere

[Design]

6 influencer a Miami

Il meglio di Design Miami 2017 secondo chi detta legge sui social

top ten

[Design]

Una sedia, tanti modi

A Milano un allestimento esplora le possibilità di un concept modulare

sedie di design

[Design]

Il textile design è sociale

Tre realtà europee che lavorano tra l'alta qualità e l'impegno sociale

textile design

[Design]

La bellezza in un vaso

Must have: i nuovi vasi Venini firmati da Peter Marino

accessori di design

[Design]

Il letto secondo Novembre

Una linea di 6 letti racconta il suo mondo tra eros e humor

letti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web