ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Venezia, la Mostra del Cinema e gli indirizzi imperdibili per sentirsi delle vere star

Una guida ai luoghi cinematografici più esclusivi della città lagunare da scoprire durante il Festival

mostra-del-cinema-venezia-indirizzi
Getty Images

Se le vacanze sono giunte al termine, l’appuntamento più glamour di fine estate, da più di 70 anni, è con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Fino al 9 settembre c’è solo un luogo in cui è importante esserci: il Lido di Venezia: la lingua di terra che gioca il ruolo di confine tra la laguna veneta e il Mare Adriatico si trasforma per due settimane nel palcoscenico del cinema mondiale.

L’edizione 74 della Mostra del Cinema di Venezia è tra le più ricche degli ultimi anni, alcuni nomi? Annette Bening, presidente di giuria di questa edizione, Benicio Del Toro, Alexander Payne, Abdellatif Kechiche, David Aronofsky, Julianne Moore, Chloë Sevigny, Helen Mirren, Michelle Pfeiffer, Javier Bardem, Frances McDormand, Christoph Waltz, Charlotte Rampling e gli immancabili George Clooney e consorte, che proprio a Venezia celebrarono il loro matrimonio da favola nel 2014, sono solo alcuni dei personaggi che hanno solcato il red carpet del palazzo del cinema del Lido (leggi anche → 2 film da non perdere alla Mostra del Cinema di Venezia). 

In foto: Mazzorbo, Venissa Wine Resort, photo credits-Nevio Doz

Ogni anno la Mostra veneziana riporta alla memoria alcune storiche location come il moresco Hotel Excelsior, il Casinò e per i più nostalgici l’Hotel Des Bains di ‘viscontiana’ memoria (purtroppo ancora chiuso in attesa di una nuova vita). Se volete esplorare la laguna dei bei sogni per un pausa tra una proiezione in Sala Grande ed impegnative attività di VIP watching abbiamo selezionato alcuni indirizzi che raccontano il profondo legame tra Venezia e il cinema: bar, hotel e antiche botteghe dove grandi nomi del cinema hanno girato sequenze di film memorabili.

In foto: La vista sulla laguna dalla Locanda Cipriani, photo credits Veneto Secrets

Come il portale di life-style Veneto Secrets consiglia, il tour inizia su un’altra isola della laguna, meno nota del Lido, ma altrettanto affascinante: Mazzorbo fu una delle location di Tempo d’Estate (regia di David Lean, 1955) con la divina Katharine Hepburn. Sull’isola oggi il Venissa Wine Resort è un luogo incantevole dove regna il relax e la filosofia di un’arte culinaria costruita sul km 0. Design, architettura e sostenibilità sono le key-words di questo bio-resort immerso nel più autentico paesaggio lagunare. E per ricordare l’eleganza della Hepburn è d’obbligo una sosta alla Locanda Cipriani a Torcello: da qui la vista sulla laguna è pura magia. 

In foto: Bar Dandolo, Hotel Danieli, photo credits Veneto Secrets

Se invece l’azione è il vostro pane quotidiano vi consigliamo di omaggiare la saga di 007 con un Martini cocktail presso l’Aman Bar dell’Aman Venice Hotel Palazzo Papadopoli insignito del titolo di bar più bello del mondo: arredo contemporaneo e un’atmosfera che sposa il lusso tipicamente veneziano; per una James Bond experience dal sapore più vintage scegliete il bar Dandolo dell’Hotel Danieli per sorseggiare un Vesper Martini, cocktail dedicato alla prima Bond girl della saga.

In foto: Terrazza dell’Hotel Danieli, photo credits Veneto Secrets

L’Hotel Danieli è stato anche una delle location di The Tourist (regia di Florian Henckel von Donnersmarck, 2010): soggiornare una notte in una delle sontuose suite reali dell’albergo vi farà sentire al pari di Angelina Jolie e Johnny Depp così come cenare a lume di candela presso il ristorante sulla terrazza panoramica che domina il bacino di San Marco.

In foto: Aman Bar, Aman Venice Hotel Palazzo Papadopoli, photo credits Veneto Secrets

Il dramma dell’amore raccontato in Anonimo Veneziano (regia di Enrico Maria Salerno, 1970) conquista gli spazi della Tessitura Bevilacqua quando Florinda Bolkan prova preziosi abiti da regina realizzati con i broccati più belli del mondo tra antichi telai e chilometri di filati: nulla è cambiato da allora e ancora oggi la Tessitura, tra le più antiche di Venezia, è una wunderkammer in cui è un piacere perdersi. 

In foto: Doge Royal Suite, Hotel Danieli, photo credits Veneto Secrets

In foto: Fondaco dei Tedeschi, photo credits Veneto Secrets

Se Woody Allen ha sempre eletto New York come lo sfondo urbano delle sue opere, in Tutti Dicono I Love You (regia di Woody Allen, 1996) anche Venezia diventa protagonista dell’intreccio del musical corale. Il regista sceglie molti luoghi simbolo del capoluogo veneto, dal ponte di Rialto alla Scuola Grande di San Rocco: è al Gritti Palace Hotel dove l’impacciato Allen alloggia con la figlia impegnata ad aiutare il padre a sedurre una straordinaria Julia Roberts. Sedetevi a uno dei tavolini del Riva Lounge dove potrete ammirare lo scorrere della vita lungo il Canal Grande.

 

In foto: Telaio della Tessitura Bevilacqua, photo credits Veneto Secrets

In foto: Gritti Bar, Gritti-Palace Hotel, photo credits Veneto Secrets

Chiudiamo l’itinerario con il mistero e il fascino decadente della Venezia di Casanova (regia di Lasse Hallström, 2005): una visita ai settecenteschi Palazzo Soranzo van Axel e Palazzo Nani Bernardo (dove si trova il giardino privato veneziano più grande e meglio conservato della città, visitabile solo su prenotazione) vi proietterà agli antichi fasti della Repubblica della Serenissima. 

In foto: Riva Lounge, Gritti-Palace Hotel, photo credits Veneto Secrets

In foto: Giardino di Palazzo Nani Bernardo, photo credits Veneto Secrets

Viva il cinema!


di Giovanni Carli / 4 Settembre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

Una mostra en plein air

La mostra di Fabrizio Ferri per la Milano Fashion Week

mostre

[Design]

Istantanee da favola

La Norvegia sospesa tra uomo e natura di Guneriussen

Costume

[Design]

Pianeta Ettore Sottsass

Una mostra "intima" racconta il suo mondo alla Triennale di Milano

mostre

[Design]

Helsinki, a caccia di design

Un tour nei 15 place to be dello stile scandinavo

Itinerari

[Design]

Le facce dell’Ordine

Una mostra a Milano usa il design per raccontare il presente

mostre

[Design]

Libri d'autunno

5 idee (+1) da leggere nel mese di settembre

libri di design

[Design]

Una grande notte a Cupertino

iPhone X e le altre novità presentate da Apple

Tecnologia

[Design]

Bianco e nero

La Grecia inedita dell’architetto e fotografo Karatzas

progetti

[Design]

La Smart Home all'italiana

La soluzione hi-tech e green per controllare casa dallo smartphone

Tecnologia

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web