ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Installazioni e mostre a Milano raccontano il design secondo 40 paesi

Culture, tradizioni, modi diversi di intendere la vita. Ecco come il mondo vede il 21° secolo e il Design after Design. In scena durante XXI Esposizione Internazionale della Triennale

Attraverso installazioni e mostre a Milano, quasi 40 paesi racconteranno la propria visione del 21° secolo e il proprio modo di intendere il Design after Design (leggi anche → La XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano). Quaranta culture, tradizioni, modi diversi di intendere la vita e progettare il mondo.

L’elenco dei paesi stranieri che parteciperanno alla XXI Esposizione Internazionale della Triennale includerà: Albania, Algeria, Bosnia ed Erzegovina, Canada (con le sue due anime anglofona e francofona), Cina, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Haiti, India, Iran, Israele, Libano, Liberia, Lituania, Messico, Myanmar, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Russia, Singapore, Sud Sudan, Svizzera e Tunisia.

Tante esotiche le intuizioni da scoprire, come quelle della mostra Algeria, Modernità, Ricco Patrimonio e Valori Tradizionali Riconciliati al Museo della Scienza e Tecnologia, che raccoglierà progetti di designer e architetti algerini; il Walking Design dei nuovi progettisti cinesi; la mostra iraniana in divenire Bazar, con oggetti realizzati con la stampa 3D; e l’esposizione Alamak!, sull’asian design by asian designers.

Particolarmente curiosi, il focus croato sul design speculativo; quello sulle case-capsule da valigia progettate dallo studio libanese FaR Architects; la mostra lituana dedicata al design gravitazionale di Julijonas Urbonas; l’esposizione russa sul recupero delle opere architettoniche della cosiddetta Avanguardia Sovietica e la riflessione di 12 designer cinesi per creare nuovi mini-spazi di meditazione, ovvero la libertà in 3 metri per 3.

www.21triennale.org


di Francesco Marchesi / 22 Marzo 2016
tags:

Mostre , Milano

CORNER

Design collection

[Design]

Come nasce un orologio di lusso

Qualità, bellezza, longevità, ecco la ricetta di Sekford

orologi di design

[Design]

Tutto sugli Eames

Una grande retrospettiva al Vitra Design Museum

mostre

[Design]

Fotografare il lavoro

A Bologna lo sguardo sul mondo del lavoro di 14 grandi fotografi

mostre

[Design]

Zucche di design

10 alternative alle solite decorazioni per la festa più creepy

accessori di design

[Design]

Gli arredi Ikea più venduti

Ecco i dieci bestseller Ikea che hanno conquistato il mondo

top ten

[Design]

Cosa progettano i Millennials?

Progetti e provocazioni degli studenti della Design Academy di Eindhoven

Mostre

[Design]

Cartoleria zen

Quando gli accessori da ufficio sono anche belli

accessori di design

[Design]

Una mostra ibrida

Arte e scienza insieme? Si può, parola di Marino Golinelli

musei

[Design]

Jordan Made in Italy

Tecnologia, portafortuna e Russel Westbrook testimonial

Oggetti di design

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web