ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Al Museo della Scienza di Milano robot giganti fanno riflettere sul rapporto con l'ambiente

Le creazioni extralarge dell’artista Danilo Baletic parlano di riciclo e rapporto uomo-macchina nella mostra Transformers Art

Al Museo della Scienza di Milano sono arrivati i giganteschi Transformers dell’artista Danilo Baletic.

Dal 3 marzo al 1 maggio saranno in mostra per la prima volta in Italia 8 sculture metalliche alte tra i 3 e gli 8 metri costruite con i rottami di auto e camion. Curatore della mostra itinerante è la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Baha Fine Art di Vienna.

Il Museo della Scienza è lo scenario ideale per mostrare questi robot in taglia extralarge, che Baletic ha costruito nel corso degli anni, per sensibilizzare il visitatore verso il rapporto uomo-macchina, il riciclo, la sostenibilità.

LEGGI ANCHE → La cucina Ikea di bottiglie di plastica riciclate

Un’approccio creativo che mette in discussione i nostri atteggiamenti verso l’ambiente in cui viviamo e indica la trasformazione dei rifiuti come metodo per salvare il pianeta da noi stessi. Il giovane scultore porterà al Museo anche Megatron, la scultura più alta costruita da un artista vivente.

Dopo il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, la mostra Transformers Art si sposterà in Danimarca, poi a Londra e in altre città europee fino ad arrivare negli Stati Uniti. 

Il Museo propone iniziative interattive ispirate alla mostra. Sabato e domenica 4-5 e 11-12 marzo, i bambini dai 7 anni e gli adulti potranno partecipare all’attività “Transformers fai da te” portando un vecchio oggetto o giocattolo da trasformare in una nuova creatura capace di muoversi.

La visita alle installazioni e le attività speciali sono comprese nel biglietto d’ingresso al Museo.

transformers-art.com
www.museoscienza.org

SCOPRI ANCHE:
 Una collezione di mobili per ufficio nata dal riciclo
Recycling: la Fondazione Bottle-Up per Zanzibar


di Valeria Settembre / 22 Febbraio 2017
tags:

mostre

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web