ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Il design di Nacho Carbonell in mostra in Olanda

La prima personale del creativo spagnolo ospitata nel Stedelijk Museum di Bosco Ducale per i 500 anni della scomparsa del pittore Jeronimus Bosch

Nacho Carbonell in mostra. Lo Stedelijk Museum di Bosco Ducale organizza fino all’11 settembre 2016, nel quadro della grande manifestazione per i 500 anni della scomparsa del pittore Jeronimus Bosch, la mostra On the origine of pieces prima retrospettiva dedicata al lavoro degli ultimi 10 anni del designer spagnolo, artista basato ad Eindhoven, lanciato a livello internazionale dalla gallerista italiana Rossana Orlandi.

Nella mostra l’evoluzione del suo stile è ben rintracciabile grazie alla varietà di lavori esposti: si parte dalla prima collezione, concepita come tesi finale, per arrivare ai lavori più recenti.

Interessante, nel dialogo a distanza instaurato con il pittore del 1400, il binomio Bosh-Carbonell: gli oggetti simpatici e strani del designer infatti bene si sposano con il mondo visionario e fiabesco dell’artista medievale olandese.

In scena c'è tutta la filosofia di Carbonell. Il designer ritiene che le sue sedie, i suoi divani e le sue lampade siano esseri viventi con una propria personalità spesso difficilmente riconoscibili come oggetti di uso comune a causa delle forme a cocoon, delle superfici ruvide e degli elementi organici. Lo stesso Carbonell afferma che vuole creare «oggetti che stimolino i sensi e l’immaginazione, oggetti con un carattere fantastico grazie ai quali si può fuggire dalla quotidianità».

Nato nel 1980 e diplomato con lode alla Design Academy di Eindhoven, Carbonell è alla ricerca di un’anima e di un collante in un mondo pieno di design consumistico. Nella sua visione il legame emotivo che l’utilizzatore può stabilire con un oggetto di design è più importante della funzionalità o dell’estetica superficiale.

Le sue opere, che sono più artistiche che oggetti d'uso, si situano al confine tra design e scultura e hanno similitudini evidenti con il mondo onirico e suggestivo di Jeronimus Bosch. Proprio come l’artista olandese, Carbonell concepisce un proprio mondo dove l’immaginazione non ha confini. Il suoi oggetti nascono manualmente, costruiti con l’aiuto di assistenti in un grande atelier.

www.nachocarbonell.com
www.bosch500.nl/grandtour

SCOPRI ANCHE:

Design Week: Spazio Rossana Orlandi
→ La collezione personale di Lidewij Edelkoort


di Paola Testoni / 23 Giugno 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

[Design]

L'altro volto della Liguria

Lontano dalle spiagge alla scoperta di borghi antichi

itinerari

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web