ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Nendo gioca con la grafica e la carta in una galleria d'arte a Tokyo

Il nuovo progetto grafico del designer Oki Sato ci mostra il vuoto e le sue illusioni

La Creation Gallery G8 di Tokyo – una delle gellerie simbolo della città per quanto riguarda la grafica e il graphic design – presenta Un-printed material, una mostra sulla carta senza la carta.

Si potrebbe faticare a crederlo se non fosse che all'origine del progetto c'è Oki Sato, fondatore dello studio giapponese Nendo, che ha ormai abituato il pubblico del design internazionale a lavori che sfidano la norma e i cliché. Due esempi recenti? La collezione di arredi Trace e la serie 50 Manga Chairs (leggi anche → 50 sedie ispirazione manga by Nendo), in cui lo studio aveva già mostrato il suo interesse per fumetti giapponesi, punti di vista inattesi e prospettive impossibili.

Dopo aver sperimentato negli ultimi mesi con materiali diversi come la plastica trasparente, il marmo e l'acciaio, questa volta OKi Sato ha deciso di applicare il suo approccio sorprendente alla carta, per stimolare una volta di più la percezione dei visitatori utilizzando solo le regole del disegno grafico.

La mostra Un-printed material propone uno studio dettagliato della carta, attraverso una serie di oggetti stampati in 3D – una tecnica che Sato adopera ormai da molto tempo – con l'obiettivo di mostrare struttura e forme del materiale, ma anche le tecniche grafiche di piegatura e le sue differenti applicazioni negli oggetti di tutti i giorni.

L'esposizione è presentata nelle tre stanze consecutive della galleria. Nella prima sala 30 'fogli' in formato A1 sono stati sospesi nello spazio, con pezzi tagliati e piegati che sono stati sparpagliati ovunque. Nella seconda stanza, diverse serie di 'pezzi di carta' in formato cartolina mostrano i cinque passaggi attraverso cui i fogli sono stati modificati. Nell'ultimo spazio, oggetti che sono comunemente fatti di carta – come bicchieri, bottiglie del latte, animali di origami e sacchetti – sono presentati sotto forma di silhouette che ne sintetizzano le linee essenziali.

La mostra, che vuole invitare i visitatori a osservare e vedere le cose con occhi nuovi, trasforma oggetti semplici e fogli di carta in una successione di quadri grafici che si sovrappongono creando nuovi livelli spaziali e architetture astratte.

L'esposizione finisce con un corto animato in cui linee bianche sottili disegnate su uno schermo nero diventano oggetti e viceversa, in un una successione infinita in cui l'astrazione diventa realtà per tornare immediatamente astrazione. Una bella sintesi del concept dell'intera mostra.

 

http://www.nendo.jp/en/
http://rcc.recruit.co.jp/g8/en

 

SCOPRI ANCHE:

Accessori per cani firmati Nendo per by | n
Star Wars entra nel mondo del design con gli accessori di Nendo
Una collezione di gioielli disegnati dal team Nendo
Nendo firma un nuovo progetto di packaging eco-friendly
La passione per il cioccolato di Nendo
Si chiama Window l’orologio da polso firmato Nendo


di Laura Drouet e Olivier Lacrouts / 21 Ottobre 2016

CORNER

Design collection

[Design]

Il successo di un no-brand

Muji non rivela mai i nomi dei designer con cui collabora: ecco perché

Arredi di design

[Design]

Orologi senza tempo

Segnatempo di nuova generazione e materiali super

lifestyle

[Design]

Gli oggetti di Miart

Dalla fiera dell'arte contemporanea, meglio della sezione Objet

mostre

[Design]

MiArt a colpo d’occhio

Guida al meglio della fiera d’arte di Milano

mostre

[Design]

Bouquet 4.0

I canoni estetici delle composizioni floreali stanno cambiando

Costume

[Design]

Tappeti d'autore

Oliva Sartogo invita 8 grandi architetti a confrontarsi col tappeto

Textile design

[Design]

50 anni di Odissea nello spazio

L'incredibile accuratezza della visione di Stanley Kubrick

Costume

[Design]

I fiori a km 0

Dopo il cibo, il movimento slow contagia anche i fiori

Costume

[Design]

Quando il museo ti fa ballare

60 anni di clubbing in mostra al Vitra Design Museum

Mostre

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web