ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Metti un designer, un artigiano e una galleria: i 10 progetti di Piemonte Handmade

Torna ad Operae il format che mette in dialogo le diverse professionalità, promuovendo e svelando un nuovo mercato del design

piemonte-handmade-10-progetti-operae-2017
Pepe fotografia

Operæ consolida il progetto Piemonte Handmade, dieci trittici formati da designer-artigiano-galleria che si incontrano dando vita ad altrettanti lavori esposti in questi giorni, fino a domenica, al Lingotto di Torino. Il dialogo tra queste realtà si fa sempre più fruttuoso, ricalcando il modus operandi del sistema del collectible design e aprendo agli occhi del pubblico i risultati che questo processo comporta in termini di nuove idee, nuovi linguaggi, nuove tecniche.

Qui i dieci progetti in mostra quest’anno.

Forconi, Mestoli e Pugnali. Andrea Branzi, Coltelleria Silvano Collini, Galleria Luisa Delle Piane.

Il risultato materico dei disegni di questo maestro del design italiano si traduce in una collezione di sei posate la cui brutalità estetica non può fare a meno che riportarci a un'epoca di memoria atavica in cui la violenza è il primo sostantivo da associare al verbo nutrirsi. 

Tutte le foto: Pepe fotografia

Chest of Wonders. Matteo Cibic, DOC, Secondome.

Una panca in pelle chiara intarsiata nasconde un contenitore affascinante, il vero punto forte del progetto, riportandoci al tempo in cui i bauli erano così preziosi da venir tramandati da una generazione alla successiva. I dettagli di incredibile fattura di questo prodotto evidenziano subito l'energia di Matteo Cibic che sperimenta, aggiunge, stratifica, perfeziona, sfruttando tutte le potenzialità che riesce a individuare nell'artigiano. 

 

Papilio. Francesca Fiore, Euro Marmi, Ferrero1974.

Quasi un centinaio di ore di lavoro per gli artigiani che hanno lavorato con la tecnica dell'intarsio a questi marmi anticati che compongono una seduta-consolle. Dai piani grigi prende vita e quasi vola via un gruppo di farfalle coloratissime, nate dagli scarti preziosi di marmi ormai estinti. 

 

Labirinti. Zanellato/Bortotto, Chiara Ferraris, The Gallery – Brussels.

Una rilettura formale dei vecchi espositori in legno di quei piccoli ninnoli così fuori moda, si traduce in un una serie di cabinets of curiosity contemporanee. La nuova geometria e la lattiginosa traslucidità del vetro rinnovano un prodotto di cui si era quesi persa memoria. 

 

Sections. Guglielmo Poletti, Berrone Livio & C., SEEDS.

Questo progetto ci lascia a bocca aperta. La volontà di Gugliemo Poletti di lavorare con un intervento minimo sul prodotto semilavorato ha dato vita a un progetto veramente prezioso. Per dare stabilità al tubo metallico, ha semplicemente tagliato e ruotato una sezione del tubo stesso, formando panche e piani d'appoggio. 

 

Porifere. Marcello Pirovano, Pavan Arredamenti, NERO design gallery. 

Cassetti e ante di armadi si celano sotto la superficie di questi parallelepipedi, esemplari imponenti di una nuova estetica. Ispirato dalle spugne, Marcello Pirovano ha disegnato una texture composta da diversi buchi, per i quali è stata appositamente sviluppata una fresa a testa sferica. 

 

Light Conversation Pieces. PIOVENEFABI. Versino. MANIERA. 

Una serie di sgabellini e tavolini si traduce in un lavoro tassonomico sulla Pietra di Luserna. Presentati infatti come campioni, i piccoli pezzi d'arredo perderebbero di significato se guardati solo come tali nella loro piccola scala: formano invece proprio una famiglia di micro-architetture. 

 

Medusa. Elena Salmistraro. Trakatan. Camp Design Gallery. 

Chi non vorrebbe accoccolarsi dentro una soffice medusa? Elena Salmistraro ha proposto una vera sfida per Trakatan, realizzatori di borse, e il risultato è una grande seduta appesa ispirata alla Turritopis Nutricula. La texture esterna ricorda la pelle dei più colorati rettili esotici, riletta qui con i toni soft del cuoio naturale.

 

Mar Mikhayel (Saint Michel). Carlo Massoud. Annaratone. Carwan Gallery. 

Uno dei nostri progetti preferiti di questa edizione di Operæ, senza ombra di dubbio. Spinti a discostarsi dalla familiare tecnica a filo in favore di quella a lastra, gli artigiani di Annaratone realizzano con Carlo Massoud uno “scenario del gioiello”. Divertente e irriverente questo semplice plastico da tre edifici cela al suo interno più di venti gioielli e quattro personaggi inaspettati con cui starà al fruitore sbizzarrirsi al meglio. 

 

Castagno. Alban Le Henry, Balume, GREAT DESIGN Gallery.

Una contrapposizione riuscita al meglio quella tra il legno di castano così naturale e i sottili specchi come piani d'appoggio per i quattro tavolini di questo progetto. Alban Le Henry, in una comunità deserta della Valle Stura, si è ritrovato di fronte ad allevamenti di pecore e boschi di castagni: da qui l'idea di raccoglierne i rami con Daniele Balangero di Balume e piegarli con il calore secondo la lavorazione tradizionale. 

 

LEGGI ANCHE:
Operae è diventata una fiera davvero importante
→ Artissima e Operae 2017 a Torino
→ Tutto quello che c'è da sapere su Operae 2017


di Elisabetta Donati De Conti / 4 Novembre 2017

CORNER

Design collection

[Design]

A tavola con India Mahdavi

La designer firma per Monoprix una collezione dal sapore etnico

accessori di design

[Design]

Il futuro del design è a Dubai

Global Grad Show: 200 progetti per rendere il mondo un posto migliore

mostre

[Design]

5 icone di colore rosso

A Natale la zona living si tinge di rosso con gli arredi colorati dei maestri

Oggetti di design

[Design]

Tra Sol Le Witt e l'architettura

Rem Koolhaas e Francesco Stocchi rileggono a Milano la sua opera

mostre

[Design]

Arriva la Barbie con l'hijab

La bambola dedicata a Ibtihaj Muhammad,

Costume

[Design]

Design a Thanksgiving

Studio Milo firma la mise en place per il Giorno del Ringraziamento

accessori di design

[Design]

Orizzonti cinesi

Cina e Made in Italy: nuovi scenari e vecchi luoghi comuni da sfatare

design summit

[Design]

Fragranze di design

4 sofisticati profumatori per ambienti per arredare con stile

Oggetti di design

[Design]

La gioielleria secondo Ferré

In mostra a Torino le creazioni orafe dello stilista-architetto

mostre

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web